Come previsto, iPhone 8 Plus straccia Note 8, OnePlus 5 e tutti gli altri Android nella nuova classifica di AnTuTu (foto)

Giuseppe Tripodi

Come ogni mese, AnTuTu ha pubblicato sul suo blog la classifica degli smartphone più performanti, basata sui benchmark ottenuti con l’omonimo software della società. Questa volta i dati sono relativi a settembre 2017 e, rispetto ai dati di agosto, troviamo anche i nuovi smartphone messi in commercio il mese scorso, come iPhone 8 e 8 Plus e Galaxy Note 8.

Nonostante il phablet di Samsung sia entrato nella top ten, non è certo nelle prime posizioni: occupa infatti il sesto e settimo posto (con le due varianti di SoC, rispettivamente Exynos 8895 e Snapdragon 835), ma rimane comunque sotto i modelli che dominavano la classifica il mese scorso, OnePlus 5 (in cima), HTC U11 e Nubia Z17.

Ma le vere star della classifica sono i nuovi iPhone 8 e iPhone 8 Plus che, come anticipato qualche settimana fa, hanno stracciato il resto della concorrenza Android; in particolare, iPhone 8 Plus totalizza un valore medio di 217.210 e supera di quasi 30.000 punti OnePlus 5: il divario è davvero elevato, considerando che le restanti otto posizioni della classifica orbitano tutte tra i 170.000 e i 181.000 punti.

LEGGI ANCHE: Recensione iPhone 8 Plus

Insomma, sembra che per il momento non ci sia storia, almeno nei benchmark: Apple A11 Bionic non teme rivali e, probabilmente, dovremo attendere la prossima generazione di chip per assistere a variazioni sensibili nella classifica di AnTuTu.

Di seguito trovate le tabelle riassuntive, che mostrano la classifica complessiva di tutti gli smartphone, quella relativa ai dispositivi con iOS (dove iPad Pro 10,5″ supera tutti) e quella relativa ai dispositivi Android. Ricordiamo che i punteggi mostrati rappresentano la media di tutti quelli ottenuti dal dispositivo nel mese di settembre 2017.

Fonte: AnTuTu
  • mastrohubert

    personalmente trovo questi dati senza alcun valore. Credo abbiano un significato solo per chi si fa un sacco di pippe mentali con i numeri

    • Marco G.

      Eh sì, per un dispositivo informatico la capacità di calcolo è insignificante…
      Conta molto di più la possibilità di cambiare il nome alle icone.

      • Obi-Wan

        c’è un 15% scarso a fronte di un processore più fresco di quasi un anno

        • Elektrosphere

          Un’anno no, ma sei mesi si. La vedo anch’io una differenza normale. Poi se proprio si vuol lanciare il bando, allora che aspettino snap 836 e si confrontino i risultati.
          Con un processore più recente di 6 mesi circa, non mi aspettavo certo valori inferiori.

          • Obi-Wan

            ho cercato su google, la notizia dell’835 è dei primi di novembre 2016

          • Elektrosphere

            Ok, ma il primo dispositivo a montarlo è stato Galaxy S8, quindi parliamo anche meno di 6 mesi.

        • Marco G.

          Sì, l’A11 è sicuramente più recenti. Ma indubbiamente ha stupito tutti per capacità di calcolo, sia in single core che in multi core.

      • Gabriele

        a questi livelli ormai non si apprezzano tali differenze nell’utilizzo reale

        • Marco G.

          Infatti, si chiamano “benchmark” proprio perché sono indici di paragone teorico e non reale. Mi pare evidente che “le differenze nell’utilizzo reale” (che anche per me sono più importanti) non le possa paragonare un benchmark, per quello ci sono le recensioni, i parere degli amici, le prove, etc.

      • Jove

        no, conta di sicuro ma conta molto di più il come sfrutti questa potenza. Note 8 ad esempio deve gestire DeX e VR (per DeX più potenza hai e meglio va)…iPhone 8? Un dispaly fullHD? l’AR? Non credo serva tutta quella potenza anche perchè la stessa funzione è gestita da vari Android…
        Poi ok, 10% in più a 6 mesi di distanza ci stanno tutti.

        • Mstr.M

          iPhone 8 ha uno schermo a 720p
          solo il plus lo ha in full HD
          tutta potenza sprecata…

        • Marco G.

          Sì, non c’è dubbio. Ma l’utilizzo di questa potenza è già esperienza d’uso e, lo ripeto (v. risposte sopra), i benchmark non misurano l’esperienza d’uso, bensì la capacità e velocità di calcolo.

          • Jove

            ???…”Ma l’utilizzo di questa potenza è già esperienza d’uso” ??? Ma che vuol dire? Vorresti venirmi a dire che l’esperienza d’uso tra iPhone 7 ed 8 è diversa grazie alla maggior potenza di calcolo? Se vuoi crederci fai pure….ma in questo caso dovrai ammettere che il 7 ha dei lag dovuti alla mancanza di potenza sufficiente 🙂
            Ma ti leggi???

          • Marco G.

            Ho detto esattamente il contrario: la POTENZA DI CALCOLO è cosa diversa dall’esperienza d’uso.
            Invece, COME VIENE UTILIZZATA LA POTENZA DI CALCOLO dal dispositivo (prestazioni generali, ottimizzazione, feature, etc.) è uno degli aspetti che maggiormente può influenzare l’esperienza d’uso.

      • Viserion

        Alla fine ciò che conta è sempre l’ esperienza d’uso, e dubito che uno z17 possa essere fluido e veloce come un op5 o un s8 come un mi6. Senza ottimizzazione non si va da nessuna parte…. lo dimostrano gli oppo e i vivo che montando dei semplici 660 hanno prestazioni migliori di alcuni top come s8

        • Marco G.

          Pienamente d’accordo. Come ho scritto nella risposta precedente, i benchmark non valutano se si tratta di un buon dispositivo oppure no, ma fanno solo un calcolo matematico di alcune componenti. Esperienza d’uso, equilibrio prezzo/prestazioni e, certi casi, brand sono gli aspetti che maggiormente mi interessano.

      • ILCONDOTTIERO

        Tu fai parte del club pippe mentali ? A me frega una mazza che un processore attraversi la via lattea per fare delle misere foto , dei selfie o usare normali app di messaggistica ….

        • Marco G.

          No, esattamente il contrario: i benchmark li considero poco o nulla nella scelta di uno smartphone. Non condivido chi, però, li snobba, facendo finta che non valgano nulla. Come dice il termine stesso benchmarck, sono solo indici di paragone. Non dicono se uno dispositivo ti potrà piacere o meno, ma dicono certamente che capacità di calcolo ha.

          • mastrohubert

            Non voglio iniziare nessuna battaglia di bandiera. Questi strumenti hanno un senso a parità di piattaforma. Quando vedo confronti su piattaforme diverse (in questo caso iOS e Android) i risultati contano poco.
            Questi test rispondono in modo diverso in base anche all’ Os che usi.
            Esempio per dare un idea: i valori cambiano addirittura se cambi versione di sistema operativo.

    • ILCONDOTTIERO

      Beh già quando ho letto la parola ” straccia ” la dice lunga …. poi alla fine non ha nemmeno un vero file menager e ovviamente quello non fa testo tanto per dirne una .

  • MeneS

    Va be normale, a marzo uscira il nuovo Snap e gli android torneranno in cima….e così nei secoli dei secoli

    Amen

  • Mstr.M

    ma gli manca un modo di sfruttare questo potere.. niente dex, niente daydream potere computazionale buttato al vento solo per aprire le iconcine 0.4 secondi più velocemente o per giocare ad asphalt 8 in 720p che girava giá al top della velocità su un iphone 5s (facendo rallentare i dispositivi più vecchi con aggiornamenti per far notare la differenza)

    • Jove

      quello che ho appena scritto io sotto 🙂

  • Nigel

    ah beh se straccia tutti su antutu lo compro subito……

  • Ragazzi ma qualcuno mi sa dire se effettivamente i benchmark su due sistemi operativi diversi,a parità di hardware possano avere lo stesso risultato?
    Per esempio su mac c’è un hardware molto scarso ma il sistema operativo ed i programmi girano meglio rispetto allo stesso hardware con windows
    Ma in questo caso sugli Iphone nuove è potenza maggiore o ottimizzazione?

    • marco

      Su mac hardware scarso? Sui mac c’è lo stesso hardware dei pc.

  • transporter

    Quando un iphone qualunque potrà farmi vedere sul suo schermo due navigatori nello stesso tempo, copilot – per mezzi pesanti e gmaps (uno più scemo dell’altro nel mio caso 😆), allora potrò considerare lo stesso iphone, un telefono appena appena all’altezza di un telefono android! 😁 poi vabbè, le altre mancanze per cui il telefono “vola” nei test, lasciamo perdere…

    • Giovanni

      :D!!!

  • leonida73

    Vola?
    E’ un numero…
    Preferisco una comparativa sull’uso quotidiano

    • AB

      Scherzi? Sono 30.000 punti al mero costo di 400 euro in più! Dai, quando ti ricapita un’occasione altrettanto eccezionale?!

  • Giovanni

    Paragonare un IOS ad Android già mi risulta sterile, paragonare poi iPhone 8 con OnePlus 5 denota [poca attenzione!! Aspettate almeno il 5T o 6 …e che &%$£!!!! Insomma se dovete scrivere statistiche tanto per fare eccitare gli applefan ok convengo con questo post, altrimenti mi risulta del tutto inutile. Benchmark che ormai sanno di anni 90 stile Tom’s Hardware li trovo ormai inutili!! PS: con i 30.000 punti che ci prendo alla Conad???