Per quest’anno, Apple potrebbe spedire la metà degli iPhone X rispetto a quanto previsto

Giuseppe Tripodi

Continuano a susseguirsi i rumor relativi ai possibili ritardi di iPhone X: qualche giorno fa KGI Securities ha suggerito che entro il 3 novembre verranno spediti solo 3 milioni di unità, mentre questa volta è Nikkei Asian Review a rincarare la dose. Secondo il portale, infatti, entro la fine dell’anno Apple riuscirà a spedire solo la metà degli iPhone X che aveva programmato di vendere per il 2017.

Parliamo di 20 milioni di unità, contro i 40 milioni originariamente pianificati dalla società di Cupertino; vale la pena ricordare che nelle scorse settimane anche KGI Securities aveva abbassato il tiro e il famoso analista Ming-Chi Kuo prevedeva 25-30 milioni di unità spedite (leggermente di più rispetto alle stime di Nikkei, ma comunque in calo).

LEGGI ANCHE: Recensione iPhone 8 Plus

Anche secondo le fonti del sito asiatico, i ritardi sarebbero legati a problemi di produzione della fotocamera TrueDepth: questa ipotesi era già circolata in passato e, secondo alcuni rumor, il componente più problematico sarebbe il proiettore di punti.

Qualora questi ritardi venissero confermati, potrebbero rappresentare un problema non indifferente per Apple: c’è grandissima attesa per iPhone X e, per dare un termine di paragone, nel 2015 vennero venduti 13 milioni di iPhone 6s e 6s Plus solo nel primo weekend. In ogni caso, iPhone X sarà disponibile in pre-ordine da questo venerdì e sarà disponibile nei negozi a partire dal 3 novembre: entro pochi mesi scopriremo davvero quanti potenziali clienti dovranno accontentarsi di un iPhone 8.

Via: TheVergeFonte: Nikkei