KGI: solo 3 milioni di iPhone spediti prima del 3 novembre, ma la situazione migliorerà presto

Giuseppe Tripodi

Nelle scorse settimane si era parlato molto dei possibili problemi di produzione di iPhone X e, secondo l’ultimo report della nota società di analisi KGI Securities, la produzione del nuovo smartphone OLED di Apple non sarebbe ancora a pieno regime e, in un primo momento, non saranno disponibili moltissime unità.

KGI parla di solo 2-3 milioni di pezzi che verranno spediti prima del 3 novembre (giorno in cui iPhone X arriverà anche nei negozi); tuttavia, la società di analisi sostiene che la produzione migliorerà significativamente a novembre, il che permetterà ad Apple di aumentare la quantità di iPhone X disponibili sul mercato.

LEGGI ANCHE: iPhone X farà il botto di vendite secondo le previsioni di Gartner

Secondo quanto riportato finora da diverse fonti, la causa di questi ritardi sarebbe da ricercare nei componenti utilizzati per la fotocamere TrueDepth e, in particolare, dal proiettore di punti. KGI conferma in parte questa notizia, ma il famoso analista Ming-Chi Kuo aggiunge che il più grande impedimento alla produzione di iPhone X deriva dal circuito stampato pieghevole per l’antenna, che utilizzerebbe materiali e tecniche di produzione molto diversi rispetto a quelli utilizzati per le antenne degli iPhone degli anni precedenti.

In ogni caso, KGI aveva già abbassato le sue previsioni per il quarto trimestre dell’anno: secondo la società, Apple spedirà 25-30 milioni entro la fine del 2017, per poi aumentare di molto (fino al 50% in più) nel primo trimestre del 2018.

Via: 9to5Mac