Il nuovo processo produttivo a 8 nm di Samsung è pronto: primi SoC in arrivo nel 2018

Vezio Ceniccola

Un nuovo passo in avanti è stato appena compiuto per quanto riguarda la produzione di chip, soprattutto quelli dedicati al mobile. Samsung ha annunciato che il nuovo processo produttivo 8LPP ha passato i test di certificazione ed è finalmente pronto per essere messo all’opera, cosa che porterà alla produzione di SoC ancora più piccoli e performanti.

Il nuovo processo a 8 nm è un’evoluzione di quello a 10 nm già in uso dallo scorso anno. Sfruttando la litografia DUV, tale tecnologia produttiva promette di ridurre del 10% la dimensione e il consumo energetico dei SoC, mantenendo inalterate complessità e frequenze.

I chip realizzati con questa modalità di lavorazione potranno essere equipaggiati non solo su smartphone e tablet, ma anche su dispositivi di altro genere, compresi quelli per la crittografia o la gestione delle reti e dei server.

LEGGI ANCHE: Samsung brevetta uno smartwatch con display flessibile

Oltre alla stessa Samsung, uno dei primi partner ad adottare il processo 8LLP sarà Qualcomm. I primi SoC prodotti col nuovo processo saranno probabilmente pronti a partire dai primi mesi del prossimo anno, dunque è molto probabile che i prossimi top gamma delle più note aziende tecnologiche saranno dotati proprio di SoC a 8 nm.

Via: Anandtech
  • Marco Lucchini

    A quando il limite fisico?

    • Polezzz

      Quando vorranno loro. 😉

      • Marco Lucchini

        In teoria la fisica risponde a delle precise leggi. Oltre non ci si può spingere..

        • Polezzz

          Le leggi non sono precise, visto che con il tempo si modificano, è solo questione di tecnologia e cono-scienza. 😉

          • Marco Lucchini

            Quando costruisci qualcosa di microscopico il limito fisico c’è eccome. Gli atomi di silicio hanno una dimensione che ti piaccia o no..e non sarà di certo la conoscenza a cambiare quelle misure.

          • Polezzz

            Il limite è ancora lontano, poi il silicio è superato.

    • luigi gimmi

      0.6 nm è la grandezza di un cristallo di silicio, ovvero il limite fisico. C’è ancora margine

      • Marco Lucchini

        Questa è già una risposta sensata!! Contrariamente a quello che scrive questo qua sotto che dice che le leggi cambiano ed in poche parole è l’uomo che sposta i limiti della fisica.