Matera come la Corea del Sud: sarà tra le prime città a sperimentare il 5G

Giuseppe Tripodi

Dopo i primi test durante le olimpiadi invernali di Pyeongchang a febbraio 2018, una delle prime città al mondo a poter provare con mano le potenzialità della connessione 5G sarà Matera, che sarà capitale europea della cultura per il 2019.

Lo racconta Fabio Moresi, Head of Wireless Marketing di Huawei Italia, in un’intervista al Corriere delle Comunicazioni. Il dirigente spiega che ci troviamo “ad un passo” dallo standard 5G, il cui lancio commerciale è previsto per il 2020: nel frattempo, sempre più città in tutto il mondo si aggiungeranno alla fase di test e, per l’Italia, sono state scelte Milano, Matera, Bari, L’Aqulia e Prato. Huawei sarà protagonista, insieme a TIM e Fastweb, a Bari e Matera, dove sarà possibile provare la stessa esperienza utente che presto sarà disponibile in alcune città della Corea del Sud, in occasione delle Olimpiadi invernali del 2018.

LEGGI ANCHE: Superato il limite del Gigabit per secondo in download tramite rete mobile

Moresi spiega che le sperimentazioni per il 5G vanno avanti dal 2015 e il primo obiettivo era stato superare la velocità di 1Gbps: questo traguardo è già stato raggiunto con il 4,5G, mentre con il nuovo standard si andrà anche oltre, fino ai 5 o 10 Gbps. D’altra parte, come spiegato, queste velocità nominali (e squisitamente teoriche) non sono il punto focale della questione: Huawei si sta concentrando principalmente a garantire che le nuove reti siano stabili ed efficienti. Facendo un paragone con un’autostrada, Moresi spiega che non conta tanto quanto riesca a correre una singola auto nel nuovo tracciato, ma quante macchine riescono a viaggiare contemporaneamente e ad alta velocità sulla nuova autostrada.

Per saperne di più sulle sperimentazioni per il 5G, vi rimandiamo all’intervista completa con Moresi, che potete leggere sul Corriere delle Comunicazioni (link in fonte).

Fonte: Corriere delle Comunicazioni
  • JUDVS

    Ah, pensavo la prima ad essere bombardata da Kim

    • Stefano .

      Stesso pensiero

  • Maurizio Tosetti

    Ma che paragoni fate ? In Corea del Sud esiste già una tecnologia che funziona a 52 Gbps e qui arrivano a 5-10 Gbps mah .