Facebook lancia un nuovo strumento per gestire le emergenze

Giuseppe Tripodi

Da alcuni anni, Facebook ha lanciato Crisis Response, un sistema che permette agli utenti che si trovano in una zona colpita da un’emergenza di segnalare ai propri cari di essere al sicuro. Che si tratti di un attentato terroristico o di catastrofi ambientali, il Safety check si attiva automaticamente (in base alla posizione geografica) e basta un clic per far sapere ai propri amici di non aver subito danni.

Tuttavia, basandosi anche sulle segnalazioni degli utenti, Facebook annuncia oggi una nuova serie di strumenti per gestire le emergenze:

  • Safety Check: già noto e accennato su, permette di segnalare ai propri amici e famiglia di trovarsi al sicuro. Si attiva nel caso in cui l’utente si trovi in una zona colpita da un’emergenza
  • Link ad articoli, foto e video: la diffusione di contenuti correlati all’emergenza in corso, permette gli utenti di scoprire cosa sta succedendo, qualora non ne fossero al corrente
  • Aiuto della community: permette alle persone mettersi in contatto con le comunità colpite e fornire aiuto
  • Raccolta fonti: permette di creare raccolte fondi e donare alle società noprofit o ad altre organizzazioni che si occupano di aiutare le persone colpite
Fonte: Facebook