iPhone X e iPhone 8 supportano la ricarica rapida, ma dovrete arrangiarvi da soli

Vezio Ceniccola

Una delle caratteristiche più interessanti dei nuovi iPhone X e iPhone 8 è la compatibilità con la ricarica rapida, che permette di caricare la batteria dei melafonini del 50% in soli 30 minuti. Tutto molto bello in teoria, ma in pratica le cose sono un po’ più complicate.

Infatti, per poter sfruttare il fast charging, è necessario utilizzare cavi Lightning-USB-C ed appositi alimentatori, attrezzatura non molto diffusa al momento attuale e, di certo, non economica.

Il motivo di questa restrizione si chiama USB Power Delivery ed è una delle specifiche di ricarica del protocollo USB-C. I nuovi iPhone sfruttano questa tecnologia per ricaricare velocemente la loro batteria, ma Apple non include nella confezione di vendita i cavi e gli alimentatori adatti a supportarla.

LEGGI ANCHE: Editoriale: di iPhone X e le altre novità di Apple

In sostanza, dunque, se volete sfruttare la ricarica rapida su iPhone X e iPhone 8 dovrete arrangiarvi da soli, comprando a parte sia il cavo USB-C che l’alimentatore compatibile con USB Power Delivery.

Senza cadere in facili moralismi, la scelta di non includere accessori adatti per la ricarica rapida direttamente in confezione ci sembra alquanto “bizzarra” – per usare un eufemismo –, soprattutto pensando a coloro che decideranno di spendere quasi 1.200€ per il modello di ultimissima generazione.

Via: The Verge