Qualcomm si vanta delle innovazioni arrivate prima su Android che su iPhone, ma commette qualche errore

Nicola Ligas

A nemmeno un giorno dal lancio di iPhone 8 ed iPhone X, Qualcomm “casualmente” ha pubblicato un elenco di innovazioni arrivare prima su Android che sulla concorrenza; ovviamente innovazioni “brought to you by Qualcomm“.

Chiariamo subito che di per sé non c’è nulla di male nel punzecchiare i rivali, e che Qualcomm ha senz’altro ragione quando afferma che Android spesso arriva prima. Con tutti i produttori diversi che ci sono, che cercano ovviamente di “farsi le scarpe” l’un l’altro, l’innovazione è proprio la prima a guadagnarci. Però l’elenco di Qualcomm poteva essere redatto con maggiore cura.

Inserire LG V30, uno smartphone che deve ancora arrivare sul mercato, è quantomeno un po’ forzato. Inoltre, nei dispositivi dual-camera, come mai non è citato HTC Evo 3D? L’elenco è tra l’altro stato corretto in corsa, perché inizialmente (vedi 9to5Google) nei dispositivi con Bluetooth 5.0 non c’era Galaxy S8, che è in pratica stato il primo. Oppure tra i dual camera c’era One M7 che invece ne aveva una sola.

LEGGI ANCHE: Come seguire con noi l’evento Apple di iPhone 8 ed iPhone X

Questo non cambia la validità dell’affermazione di Qualcomm, che è comunque un po’ pretestuosa in origine, ma quantomeno il chip maker poteva stilare un elenco un po’ più affidabile. Sul fatto che poi tutte queste innovazioni siano davvero “brought to you by Qualcomm” potemmo avere qualcosa da ridire, ma sarà per un’altra volta.

Fonte: Qualcomm
  • Danilo

    Preciserei che l’ Iris Authentication era presente già nei Lumia 950 e 950XL

    • Torre

      Meglio non far sfigurare gli attuali clienti.

  • DangerNet

    HTC è stata prima in tante cose, non capita in molte altre (vedi anche ZOE uguale a LivePhoto di Apple e di Samsung, o Flipboard e Gnow in Home a sinistra come Blinkfeed)

  • Name

    Gli sharp sono stati i primi senza cornici;
    L’Xperia Z4 era, se non sbaglio, un modello solo per il giappone, ma prima di questo tutta la famiglia Z era impermeabile o sbaglio?!

    • Karellen

      Stavo per scrivere io degli sharp! E si, mi pare che dal primo Z i sony fossero impermeabili, e comunque lo Z3 lo era sicuramente, per non parlare del riconoscimento volto che c’era già sul galaxy nexus, e degli schermi oled presenti fin dagli albori di android (samsung galaxy, quello prima del galaxy S e nexus one per dirne due, ma c’era ancora prima su “smartphone” symbian)

      • Name

        Se non sbaglio c’era anche un altro modello Sony per il mercato giapponese, quello che aveva davanti un led in stile supercar blu, che era impermeabile o forse resistente agli schizzi! Ma magari loro lo intendono come imperemabile senza gommini vari! Per gli sharp è imperdonabile, colpa comunque anche dei vari siti che non li citano mai e la maggior parte degli utenti ignora e continua ad inneggiare a xiaomi 🙁
        Se andiamo a citare i Symbian e Nokia, ricordo anche degli schermi particolari di Nokia che erano un misto tra amoled ed IPS? Ricordo che avevano fatto degli IPS con ottimi neri!

        • Karellen

          Purtroppo sembra che tutti abbiano la memoria corta, e probabilmente hanno fatto quella lista di conseguenza, evitando di mettere modelli che nessuno conosce (comunque non conosco il sirin solarin neanche io!). Riguardo agli schermi gli oled sono completamente diversi dalle altre tecnologie, quindi è impossibile fare un ibrido! Ricordo che n82 o n83 aveva proprio un oled, e per di più always on con orologio e iconcine varie come screensaver! Ma comunque anche un samsung popolare a conchiglia aveva uno schermo oled esterno! Uno dei primi telefoni con fotocamera, sarà stato nel 2002-03!

          • Name

            Infatti non avevano realizzato un ibrido come tecnologia, lo intendevo come colori, profondità del nero 😛

  • Andrea Carissimi

    L’Evo 3D e i due Optimus 3D non avevano proprio una dual camera, avevano la doppia solo per fare le foto 3D, senza i vari effetti che mettono quelle attuali