Ancora novità su iPhone X: ecco come funzionerà il Face ID (Aggiornato)

Giuseppe Tripodi - Ma ci sono anche importanti annunci sul SoC A11

Manca solo un giorno all’attesissima presentazione del nuovo iPhone X, ossia il nuovo smartphone Apple che, per la prima volta dopo anni, porterà grandi innovazioni in termini di design e non solo.

Nonostante sapessimo già quasi tutto su questo dispositivo, il firmware iOS 11 Golden Master, che ci aveva già fornito un gran numero di dettagli durante il weekend, è stato fonte di alcuni leak che contribuiscono a delinare il quadro complessivo. Partiamo dalle novità sotto la scocca e, in dettaglio, dal nuovo SoC Apple A11: secondo quanto suggerisce il codice, ci troveremo davanti ad un hexa-core. In particolare, sembra che il nuovo processore utilizzerà quattro core a risparmio energetico, chiamati Mistral, e due core ad alte prestazioni, chiamati Monsoon. Tuttavia, le fonti sono incerte, e c’è anche chi suggerisce l’inverso (2 core meno potenti, 4 ad alte performance), ma la nomenclatura è abbastanza chiara (il Maestrale è un vento, suggerisce qualcosa di meno potente, il Monsone… beh, è un monsone!). In ogni caso, potranno essere utilizzati tutti contemporaneamente e tutti indirizzabili singolarmente.

Ma proseguiamo con il lato software: arrivano ancora conferme della possibilità di registrare video 4K a 60FPS, nonché a 1080p a 240FPS; inoltre, pare che queste capacità di registrazione arriveranno anche sui due iPhone “minori” (che pare si chiameranno davvero iPhone 8 e 8 Plus).

LEGGI ANCHE: Anche iOS 11 GM conferma: i tre nuovi smartphone Apple si chiameranno iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus

Inoltre, la Golden Master conferma il supporto alla ricarica wireless e ha permesso di svelare nuovi dettagli in merito al Face ID. A proposito del sistema di riconoscimento del volto, la più importante novità è che funzionerà come metodo di autenticazione per i pagamenti tramite Apple Pay e basterà un doppio clic sul tasto laterale (quello di accensione) per avviare il riconoscimento e procedere col pagamento.

Inoltre, pare che questo sistema di autenticazione potrebbe arrivare – forse in un secondo momento, dopo un uprade hardware? – anche su iPad e iPod Touch.

Dulcis in fundo, l’oramai noto sviluppatore brasiliano Guilherme Rambo ha pubblicato due tweet in cui mostra come funzionerà la procedura di configurazione del Face ID: come potete vedere qui sotto, bisognerà mostrare il volto da ogni angolazione, seguendo l’apposito indicatore.

Ormai sappiamo davvero tutto del nuovo iPhone X: ci sono tutte le carte in regola per aspettarsi un dispositivo memorabile e l’appuntamento è fissato a domani sera per la presentazione ufficiale di questo attesissimo smartphone.

Aggiornamento11-09-2017 ore 14.15

Lo sviluppatore Steven Troughton-Smith, uno dei più attivi negli ultimi mesi di rumor su iPhone X, ha twittato un po’ di specifiche tecniche in merito ai nuovi iPhone X e iPhone 8/8 Plus.

Ovviamente non possiamo essere certi a proposito di queste specifiche (anche perché non conosciamo la fonte), tuttavia sembrano abbastanza plausibili e meritano di essere riportate.

Secondo  Steven, iPhone 8 avrà 2GB di RAM, mentre iPhone 8 Plus e iPhone X avranno 3GB di RAM. Per quel che riguarda le fotocamere di iPhone X, invece, i sensori posteriori (o almeno uno di essi) saranno a 12 megapixel, mentre la fotocamera frontale sarà da 7 megapixel e in grado di registrare a 1080p a 30FPS. Infine, il sensore a infrarossi (necessario per lo scanner del volto) ha una risoluzione di 1312 x 1104 pixel.

Via: TheVerge