Superato il limite del Gigabit per secondo in download tramite rete mobile, con vista sul 5G

Edoardo Carlo Ceretti

Ericsson, Verizon e Qualcomm, tre grandi colossi del settore delle comunicazioni e fra i più attivi sperimentatori per le soluzioni del futuro, hanno appena annunciato il raggiungimento di un traguardo notevole: il muro del Gigabit per secondo in dowload, tramite una rete mobile, è stato abbattuto durante un test eseguito di concerto fra le tre aziende, presso un laboratorio Ericsson. Per l’esattezza, la velocità raggiunta è stata di 1,07 Gbps.

Il risultato è particolarmente importante perché dimostra l’eccellente livello di efficienza raggiunto con le tecnologie di cui attualmente disponiamo. Testa di ponte fondamentale per le future infrastrutture 5G, a cui in molti sono al lavoro già da diverso tempo. In particolare, la nuova velocità massima è stata raggiunta utilizzando 12 flussi LTE simultanei3 carrier da 20 MHz dello spettro FDD (Frequency Division Duplex).

LEGGI ANCHE: I risultati del bando delle sperimentazioni 5G in Italia

Tutto ciò grazie al Radio System e al software LTE di Ericsson, unito al modem Qualcomm Snapdragon X20 LTE, il primo che supporta velocità Cat18 (per fare un confronto più tangibile, Samsung Galaxy S8 supporta l’LTE Cat16). Ecco le parole di Mike Finley, senior vice president di Qualcomm:

Qualcomm Technologies è all’avanguardia nella Gigabit LTE. Il nostro lavoro con Verizon ed Ericsson ci ha consentito, per primi, di superare la barriera di velocità del Gigabit con il modem Snapdragon X20 LTE. Questo è un passo fondamentale nel percorso verso il 5G che permetterà una migliore velocità media per tutti gli utenti e che porterà nuove ed emozionanti esperienze ai consumatori.

Via: Corriere Comunicazioni
  • Matteo Bottin

    E consideriamo che quel “,07” della velocità raggiunta riesce a superare gran parte delle linee fisse italiane xD

  • May I Survive

    3g tra l’altro non ha 384kbps come limite

  • Riccardo Falcari

    Sì ma, se nel 2017 (quindi dopo 8 anni dall’uscita del 4G) siamo arrivati al punto che non ancora tutte le zone d’Italia non sono coperte… Prevedo il 2028 (fra 11 anni) il momento che ci sarà un po’di 5G per tutti