Motorola sta lavorando ad un display che si ripara da solo

Giuseppe Tripodi

La fragilità dei display è uno dei dubbi che accompagna qualsiasi possessore di smartphone: l’idea che alla prima caduta lo schermo del proprio dispositivo possa frantumarsi è un timore che accompagna praticamente chiunque.

Attualmente la miglior strategia è puntare sulle cover, ma pare che Motorola abbia in mente una tecnologia decisamente interessante: come si evince dal brevetto (immagini in fondo), infatti, la società sta lavorando ad un materiale in grado di ripararsi da solo.

Parliamo di un polimero trasparente (qualcosa simile al vetro, insomma) in grado di mantenere memoria della propria forma originale e che, in caso di rotture, può riassumere la forma che aveva (almeno parzialmente).

Dal brevetto, infatti, si deduce che il dispositivo sia in grado di percepire eventuali rotture e avviare automaticamente una procedura che sfrutta il calore per far riparare autonomamente il display, ma solo dopo che l’utente ha cerchiato la zona danneggiata, su cui lo smartphone applicherà il calore.

La stessa Motorola precisa che questa procedura non riporta lo schermo alle condizioni originali, ma può comunque sistemare i danni più evidenti.

Tuttavia, ricordiamo che parliamo di un brevetto e che potrebbe volerci molto (molto!) tempo prima che questa tecnologia sia pronta per il mercato commerciale.

A tal proposito, in una delle immagini del documento si vede una dock che ricorda tanto quella utilizzata dal Motorola Atrix, uno smartphone lanciato nel lontano 2011: come avrete capito, pare che la società ci stia lavorando su da ormai parecchio tempo.

Fonte: SlashGear
  • Ryder_173

    Forse potrebbe esserci l’invenzione di display che non si rompono. Fatti magari di un materiale simile al vetro ma come la plastica/gomma. Un materiale speciale particolare che non si crepa con gli urti. Ci vorrebbe

    • Stranger Thing

      Beh, il materiale trasparente che non si crepa con gli urti si chiama plexiglas (o affini) ma ovviamente si graffia facilmente e si ammacca dove subisce l’urto.

  • Alessio Spada

    Ma quindi i cristalli liquidi che sono usciti? Bho… Mi sa da fake