Lo Smart Connector di iPad non è stato un successo per ora, ma sono in arrivo accessori da nuovi partner

Edoardo Carlo Ceretti

Il lancio del primo iPad Pro da 12,9″, avvenuto nel settembre del 2015, rappresentò un cambio di passo epocale per Apple. Quantomeno nelle intenzioni, per la prima volta la serie iPad svestiva i panni di semplice (ma ottimo) dispositivo votato alla fruizione multimediale, per indossare quelli del surrogato del PC. Per raggiungere l’obiettivo, Apple pensò ad integrare appunto un display dalle dimensioni maggiori, ma anche la compatibilità con Apple Pencil e, non ultimo per importanza, lo Smart Connector per una vera e propria tastiera fisica.

Nelle idee di Apple, lo Smart Connector sarebbe dovuto essere un connettore versatile, messo a disposizione dei vari partner commerciali di Apple per creare una folta schiera di accessori che andassero a creare un sempre più vasto ecosistema di accessori e periferiche per gli iPad Pro. Due anni dopo, è possibile tirare le somme e constatare che qualcosa deve essere andato storto nei piani di Apple.

LEGGI ANCHE: Apple iPad Pro 9.7, la recensione (foto e video)

Infatti, nonostante la lineup di iPad Pro si sia arricchita del modello da 9,7” e di quello da 10,5″ (oltre al rinnovato iPad Pro da 12,9″), gli accessori compatibili con lo Smart Connector latitano. Logitech ha presentato una tastiera che la sfrutta, ma molti altri partner hanno preferito nemmeno lanciarsi in un mercato simile, a causa della presenza della tastiera originale Apple – che finisce per fagocitare gran parte delle domande degli utenti – degli gli alti costi che l’adozione Smart Connector comporterebbe e della natura del connettore in sé, definita ‘limitante‘ dal CEO di Brydge.

Apple però pare stia correndo ai ripari e stia escogitando dei nuovi modi per attrarre dei partner che si mettano al lavoro su accessori compatibili con lo Smart Connector. A detta dell’azienda di Cupertino, la collaborazione è già a buon punto e non dovrebbe tardare molto il lancio di nuova nuova serie di accessori. Staremo a vedere se l’autunno ci riserverà sorprese anche su questo fronte.

Via: 9to5 Mac