È questo il nuovo smartwatch Fitbit? Stesse linee, ma sensore inedito e più autonomia

Cosimo Alfredo Pina

Dopo le immagini trapelate del nuovo wearable di Garmin, ecco che ne arrivano del probabile nuovo smartwatch Fitbit. Siamo ancora una volta nel dominio del non ufficiale, quindi il tutto è da prendere con le molle.

Sappiamo però che l’azienda sta lavorando ad un dispositivo del genere. In concomitanza della pubblicazione degli ultimi risultati finanziari il CEO di Fitbit, James Park, ha spiegato che il prossimo smartwatch dell’azienda avrà GPS, resisterà alle immersioni fino a 50 metri, sarà compatibile con più piattaforme e avrà autonomia “da più giorni”.

Vaghe indicazioni quindi su quello che avrà da offrire il successore del Blaze, che però viene mostrato più chiaramente in dei render riportati online da wearable.com (li trovate nella galleria fondo articolo). In effetti questi sembrano piuttosto plausibili.

LEGGI ANCHE: Fitbit Alta HR, la nostra recensione

Il disegno di base è quello del Blaze e le linee della cassa, molto pulite ed apparentemente in metallo, sembrano confermare l’impermeabilità. Inoltre le immagini del retro aprono alla possibilità di un nuovo sensore ad infrarosso, forse per misurare il livello di ossigeno nel sangue (o meglio della saturazione emoglobinica arteriosa) oppure per una misurazione più precisa del battito cardiaco.

Quello che resta da chiarire è se vedremo i frutti dell’acquisizione di Pebble già su questo dispositivo. Si parla infatti di come il comparto software dello smartwatch potrebbe già godere di funzioni inedite per l’ecosistema Fitbit, come ad esempio un’app store vero e proprio.

Ci sarà probabilmente da aspettare ancora un po’ prima di avere dei riscontri ufficiali, visto che il lancio del prossimo smarwatch di Fitbit è previsto per la stagione natalizia.

Via: The VergeFonte: wareable.com