Samsung promette fino a 1.200 Mbps su rete LTE con questo chip per smarpthone

Cosimo Alfredo Pina

Fino a ben 1.200 Mbps in download è la velocità che Samsung promette con la sua nuova generazione di modem LTE. Cifra che fa impallidire tecnologie come la fibra via cavo domestica e che sfora nella range del 5G (1-10 Gbps).

Eppure Samsung promette che il tutto è a portata di LTE Advanced, grazie al cosiddetto modem 6CA basato su tecnologia carrier aggregation che si aggancia a più frequenze (bande), in questo caso fino a sei, del segnale per far salire la velocità di trasferimento.

A coadiuvare questo metodo c’è il supporto al 4×4 MIMO e al 256 QAM, che ottimizza la distribuzione del segnale. Qualcosa di molto simile è già offerto sull’ultimo top di gamma Samsung; su S8 è infatti presente un modem 5CA, che sfrutta fino a cinque bande per raggiungere 1 Gbps in download.

LEGGI ANCHE: Banda 20, tutto quello da sapere

La cifra di 1,2 Gbps è stata misurata in collaborazione con la giapponese Anritsu, specializzata appunto in velocità delle reti mobile, e si tratta comunque di un valore teorico difficilmente raggiungibile nell’uso reale. Considerate che la maggior parte degli operatori difficilmente ha a disposizione sei bande a cui agganciarsi contemporaneamente.

La produzione di questi chip entrerà a regime entro fine 2017, quindi non saranno impiegati sul Galaxy Note 8 che sarà svelato nell’arco di poche settimane. Più probabilmente lo vedremo nella scheda tecnica del Samsung Galaxy S9, almeno della variante con Exynos, la cui presentazione possiamo collocare temporalmente durante la prossima primavera.

Peccato che, anche ammesso che si riesca a raggiungere le vette di velocità auspicate da Samsung, i limiti degli abbonamenti su rete mobile renderanno queste velocità un plus non sfruttabile a pieno.

Via: EngadgetFonte: Samsung