iPhone 8: lancio ‘limitato’ ad inizio autunno e niente colorazione bianca, secondo i nuovi rumor

Edoardo Carlo Ceretti

Settembre si avvicina, ovvero il mese delle grandi presentazioni nella ormai decennale storia di iPhone. Mai come quest’anno l’attesa è alle stelle, per un iPhone davvero rinnovato nel design, che punta a riprendersi lo scettro di smartphone di riferimento nel mondo. Le previsioni su scelte estetiche, funzionali e di marketing da parte di analisti e leaker si sprecano da tempo, ma via via stanno sempre più convergendo, segno che il giorno X si stia avvicinando. L’ultimo (in ordine di tempo) ad esprimersi su iPhone 8 è stato Macotakara, un blog giapponese specializzato nel mondo Apple.

Come dicevamo, le voci già circolate recentemente stanno trovando ulteriori conferme: anche secondo il report sul blog giapponese, iPhone 8 non dovrebbe arrivare in ritardo rispetto a quanto preventivato, ma le scorte iniziali dovrebbero essere decisamente ridotte. Il periodo giusto di commercializzazione potrebbe essere a cavallo fra ottobre e novembre, ma probabilmente soltanto in pochi potranno subito mettere le mani sul nuovo gioiello di Apple.

LEGGI ANCHE: La produzione dei nuovi iPhone non è ancora iniziata

Macotakara parla anche delle possibili colorazioni di iPhone 8, escludendo – senza specificare però un reale motivo – che non dovrebbe essere presente una variante bianca, per una non precisata impossibilità nell’essere prodotta. Non viene fatta menzione per una colorazione a specchio, come quella di Sony Xperia XZ Premium, di cui si era invece parlato recentemente.

Sembra poi ormai definitivamente tramontata l’ipotesi dell’integrazione del sensore di impronte sotto al display, il cui ripiego dovrebbe essere rappresentato dal tasto di accensione laterale e dal nuovo Face ID, ovvero nient’altro che un riconoscimento facciale targato Apple. Si parla anche di una ‘certificazione per il riconoscimento facciale 3D‘, ma non è chiaro in cosa consista. È comunque probabile che Apple voglia stupirvi con qualche effetto speciale, in questo ambito, data la rinuncia al tasto frontale.

Via: 9to5 MacFonte: Macotokara