9.0

Layton’s Mystery Journey: tanti enigmi da risolvere, stavolta anche su smartphone (recensione)

Lorenzo Delli

Recensione Layton’s Mystery Journey: Katrielle e il Complotto dei Milionari – La serie legata alle peripezie del Professor Layton arriva proprio in questo 2017 al suo decimo anniversario. Layton è oramai divenuto un marchio di qualità tra i giocatori che apprezzano i titoli investigativi coadiuvati da un bel po’ di puzzle ed enigmi, e non è nemmeno la prima volta che tale serie sbarca su dispositivi mobili.

Per la precisione su Android e iOS è disponibile già da tempo Layton Brothers Mystery Room, spin-off della serie che vedeva protagonista l’ispettore Alfendi Layton, figlio del Professor Layton. A quanto pare il Professore si è dato da fare, perché anche in questo nuovo capitolo dedicato ad Android, iOS e alla famiglia 3DS di console portatili Nintendo troviamo un figlio, o meglio una figlia, del suddetto. Vediamo quindi cosa ha in serbo per noi Katrielle e il Complotto dei Milionari, il nuovo capitolo della serie Layton’s Mystery Journey!

Editore LEVEL-5
Sviluppatore LEVEL-5
Piattaforme Android, iOS, Nintendo 3DS
Genere Avventura, Puzzle
Modalità di gioco Singolo giocatore

Cani parlanti e lancette scomparse

La trama è una componente fondamentale delle avventura della serie Layton, anche se c’è chi ci gioca prevalentemente per i vari enigmi da risolvere. Sta di fatto che non vogliamo “spoilerarvi” più di tanto, e ci limiteremo quindi ad introdurvi agli eventi. Come prima cosa facciamo ovviamente la conoscenza di Katrielle Layton, Kat per gli amici, la protagonista di questo nuovo capitolo nonché provetta investigatrice. Peccato che al momento non abbia nessun cliente, anche perché di fatto ha aperto la sua agenzia proprio all’inizio del gioco  aiutata dall’assistente Ben, che si è unito all’attività nonostante nessuno lo avesse invitato. Fortuna che a pochi minuti dall’apertura dell’attività arriva il primo cliente: un cane parlante!

Recensione Layton’s Mystery Journey – La trama è accompagnata da scene in stile anime completamente doppiate in italiano.

Kat non è scioccata più di tanto dalla cosa (un po’ di più il suo assistente), ma ben presto si dimentica del caso, portando comunque con sé il cane a cui viene assegnato (controvoglia) il nome Sherl con la promessa di indagare a fondo sulle sue misteriose origini. Il giocatore si lancia quindi alla risoluzione del primo caso, affiancando l’ispettore Faslong nel tentativo di capire perché sia scomparsa una delle lancette del Big Ben. Ma questo è solo il primo caso che porterà il simpatico trio, Kat, Ben e Sherl, a scoprire il così detto Complotto dei Milionari, attraverso ben 12 casi ricchi di puzzle ed enigmi da risolvere, tra personaggi, strani intrecci e ambientazioni di una Londra sempre affascinante.

Logica, matematica o semplice intuizione

Veniamo quindi al gameplay. Lo schermo si divide in due parti: la scena principale, dove vediamo i personaggi o le ambientazioni da esplorare, e la sezione sottostante, dove troviamo la mappa del posto e dove possiamo trovare alcuni pulsanti utili all’accesso al menu secondario e altro. Sulla famiglia Nintendo 3DS quindi avremo a che fare con la stessa identica interfaccia suddivisa tra i due schermi della console portatile. Cosa dobbiamo fare quindi, oltre ad ascoltare i dialoghi tra i vari personaggi? Sostanzialmente dovremo armarci di lente di ingrandimento, trascinabile sulla parte superiore con swipe mirati, per cercare indizi in stanze e ambientazioni. Oltre a oggetti da osservare, potremo anche interrogare eventuali sospetti, testimoni o semplici passanti, e saranno proprio questi personaggi a proporci i vari enigmi da risolvere.

Il tutto risulta sempre molto intuitivo. Per ogni enigma avrete una spiegazione dettagliata, ovviamente in italiano, da richiamare in qualsiasi momento nel caso abbiate ulteriori dubbi. Sarà poi il gioco stesso a spiegarvi come procedere con la risoluzione, se tramite interazione con tap o swipe o se semplicemente digitando la soluzione in appositi form. Potrebbe poi venirvi la tentazione di arraffare un blocchetto per gli appunti per fare conti o ragionamenti, ma gli sviluppatori hanno pensato anche a questo. In passo trovate il pulsante Appunti che apre un’apposita interfaccia dove potete scarabocchiare e, appunto, tracciare annotazioni di vario genere.

Da non sottovalutare poi la presenza degli aiuti. Indagando nelle varie ambientazioni potete scovare le monete aiuto, da utilizzare nel caso uno degli enigmi risultasse fin troppo difficile. A tal proposito vi consigliamo di leggere sempre attentamente la descrizione dell’enigma, visto che spesso nasconde la soluzione, e di non cercare per forza una soluzione incredibilmente complessa. Talvolta servirà qualche calcolo matematico, talvolta basterà un pizzico di logica: sta a voi usare l’intuito per risolvere i vari enigmi, ovvero il centro focale dell’esperienza di gioco proposta.

9.0

Giudizio Finale

Recensione Layton’s Mystery Journey Giudizio Finale – Cosa altro dire su questo nuovo capitolo della serie Layton? Non molto: i toni sono i soliti a cui LEVEL-5 ci ha abituato, grazie anche alle atmosfere londinesi e a personaggi ben caratterizzati sia stilisticamente che caratterialmente. Forse un po’ prolissi i dialoghi, e almeno inizialmente potreste trovare il tutorial fin troppo dettagliato. Inoltre non ci sono novità di rilievo, visto che alla fine le dinamiche risultano in linea con quanto visto nei capitoli precedenti. Ma ciò non è necessariamente un male: se siete appassionati della saga della famiglia Layton troverete tutta la qualità e la tradizione che caratterizzava i precedenti capitoli.

Il lancio sul Play Store e sull’App Store vi permettono inoltre di non aspettare l’arrivo su Nintendo 3DS e, soprattutto, di risparmiare un bel po’, visto che può essere vostro per 17,99€. E no, non troverete gli acquisti in-app tra i contro del gioco, per il semplice motivo che sono completamente opzionali, nel senso che non andranno minimamente ad influenzare il proseguo né tanto meno la terminazione dell’avventura. Un ottimo passatempo quindi, molto più completo dei classici titoli da mobile, che funziona anche offline e che vi permette in qualsiasi momento di riprendere da dove eravate rimasti grazie ad un buon sistema di salvataggio e a rapidi riassunti della trama per non farvi perdere il filo. Non dimenticate comunque di connettervi, che ci sono i puzzle del giorno da scaricare!

PRO CONTRO
  • Stessa esperienza di gioco su mobile e 3DS
  • Un bel po’ di puzzle da risolvere
  • Completamente tradotto in italiano
  • Uno o più enigmi potrebbero lasciarvi perplessi
  • Dialoghi un pelino troppo prolissi
  • Nessuna novità di rilievo

Recensione Layton’s Mystery Journey – Screenshot

Recensione Layton’s Mystery Journey – Trailer

  • Alex T

    scommettiamo che non funziona se hai il root ?

    • Martino Fontana

      Essendo il gioco a pagamento e non avendo acquisti in-app importanti sarebbe stupido metterci il controllo SafetyNet. Inoltre il gioco è di LEVEL-5, non Nintendo.

      • Alex T

        no no.. non hai capito.. non funziona con il root proprio 🙂 c’è il controllo safety net!! ovviamente aggirabile come sempre

        • Martino Fontana

          Ah, lo “scommettiamo” mi ha fatto fraintendere, e il metodo di pagamento mi ha fatto credere che non ci sia, scusa.

  • Nix87

    Giocata qualche hanno fa sul nintendo DS, bellissima serie!