Cambiano le regole se “beccati” con lo smartphone alla guida: sospensione immediata della patente

Lorenzo Delli -

Di fatto sono già previste sanzioni per chi utilizza lo smartphone alla guida, una pratica estremamente pericolosa non solo per il conducente ma anche per chiunque altro sia in strada. Ciò nonostante ogni giorno è frequente osservare qualcuno alla guida che infrange le regole senza troppe remore. Presto però la situazione potrebbe cambiare drasticamente.

Sospensione immediata della patente fino a 3 mesi, decurtazione di 5 punti e multe fino a 1.294€. Questa la pena per chi viene sorpreso la prima volta alla guida con lo smartphone, e la seconda volta è ancora peggio; in tal caso la sospensione va dai 2 ai 6 mesi, 10 punti e multe fino a 2.588€. Lo stabilisce l’emendamento approvato in queste ultime ore dal Presidente della Commissione Trasporti della Camera, Michele Meta, al disegno di legge sulle modifiche dell’articolo 173 del codice della strada, inerente appunto la distrazione alla guida e l’utilizzo di dispositivi elettronici al vaglio della Commissione.

LEGGI ANCHE: L’UE vuole dispositivi più riparabili, a partire dalle batterie removibili 

Ciò significa che l’emendamento in questione non è ancora legge, ma è stato integrato nel suddetto disegno di legge che nell’interesse di tutti si spera divenga effettivo in tempi brevi.

In Commissione abbiamo pressoché ultimato l’esame degli articoli e degli emendamenti di una legge che ho ritenuto di presentare, alla luce delle diverse emergenze in tema di sicurezza stradale: poche e urgenti modifiche al Codice della strada per contrastare gli incidenti e i comportamenti più rischiosi.

L’emendamento è stato appena presentato in un clima di piena condivisione, per affrontare e risolvere l’odiosa e pericolosa abitudine degli italiani di usare il telefono cellulare alla guida. Il nuovo testo segnerà un cambio di rotta decisivo, rispetto alle blande e inefficaci disposizioni attualmente in vigore, a cominciare dalla sospensione della patente fino a tre mesi prevista già alla prima infrazione e dal raddoppio in caso di recidiva. Aumentano anche le sanzioni pecuniarie e la decurtazione di punti sulla patente, a corredo di una norma che ha l’intenzione di incidere in modo positivo sulle abitudini alla guida degli italiani.

Michele Meta, Presidente della Commissione Trasporti della Camera

Ricapitolando, appena il disegno di legge verrà approvato in caso il conducente venga colto con lo smartphone alla guida sono previste le seguenti sanzioni:

  • Prima infrazione: sospensione patente da 1 a 3 mesi | 5 punti | Multa da 322€ a 1.294€
  • Seconda infrazione: sospensione patente da 2 a 6 mesi | 10 punti | Multa da 644€ a 2.588€

Vi terremo aggiornati sulla vicenda. Nel frattempo a voi la palla: cosa ne pensate di questo emendamento? Le pene sono sufficientemente severe o comunque in grado di cambiare la situazione in strada?

  • Umberto Tettamanti

    A rigor di logica non dovrebbe essere vietato l’uso di qualsiasi apparecchio che necessiti di essere utilizzato con un mano e che implichi una distrazione tipo l’infotainment touch ma anche semplicemente l’aria condizionata?

    • In teoria sì, specialmente le sigarette. Ma lo smartphone è quello probabilmente più pericoloso. Bisognerebbe leggere tutto il disegno di legge, magari ci sono nuove regole anche per altre tipologie di distrazioni.

    • StriderWhite

      Per accendere l’aria condizionata puoi andare tranquillamente “alla cieca”, un po’ come mettere la freccia, non è decisamente paragonabile all’utilizzo di uno smartphone mentre si guida!

      • Umberto Tettamanti

        Sì ok ma..
        1) puoi andare alla cieca anche con lo smartphone per scrivete due parole in un messaggio
        2) sei hai il display con le posizioni delle bocchette/temperatura/potenze come fai ad andare alla cieca? Non abbassi lo sguardo neanche un secondo per controllare?

        • StriderWhite

          1) col cavolo che si riesce a scrivere anche 2 parole “alla cieca” sullo smartphone!
          2) semplicemente ho la cara vecchia manopola analogica! 😛

          • Umberto Tettamanti

            Vabbè dai con swipe e correttore automatico è fattibile 😂

    • vicioman

      Esatto, con l’infotainment integrato in molti modelli di auto, come la mettiamo?

  • ShoEX

    Fanno benissimo anzi, devono aumentare la pena! È vergognoso che la dipendenza di certe persone metta a rischio la sicurezza del pedone.

    • nicosemp

      O di chi sta in bici, in motorino, in triciclo, in autobus, in un’altra auto…

      …di chi sia lì davanti insomma.

    • Alex T

      quindi ci sarà anche la multa per il pedone che usa il cell e non guarda la strada mentre attraversa ? perchè anche li si è un pericolo per se stessi e gli altri..

  • Alex T

    io spero di no.. perchè poi va sempre nello stesso modo, ne viene abusata.. sei fermo al semaforo e stai cambiando canzone su spotify ti becchi 3 mesi di sospensione e multa max..
    chi invece non paga (e ce ne sono) se ne frega e guida beato con il cell in una mano e la sigaretta nell’altra..
    io spero non passi assolutamente

    • nicosemp

      Se tieni il cellulare su un supporto agganciato al cruscotto, puoi cambiare canzone quanto ti pare. Questo perché è come se stessi usando il “computer di bordo” o alzando il volume alla radio dell’auto.

      • Alex T

        allora non funziona.. perchè se guardo il computer di bordo non guardo la strada.. posso solo esser d’accordo se vieni pizzicato con il telefono all’orecchio, quello mi sta bene.. sarà il solito pasticcio all’italiana

        • Con il telefono all’orecchio hai una sola mano libera, con il telefono nel cruscotto no. E appunto è come guardare il navigatore. Una rapida occhiata, non è la stessa cosa che leggere messaggi o stare sui social.
          Poi, proprio come con il navigatore, se non capisci bene la strada ti fermi un attimo.

  • Danziger

    Beh, ovviamente dipende tutto da cosa vietano, perché è ben diverso utilizzare lo smartphone come navigatore (ovviamente agganciato con un supporto al cruscotto) rispetto a certa gente che guida col telefono all’orecchio per 40 minuti di fila (con qualcuno che dall’altra parte della telefonata lo distrae per 40 minuti).

    • Beh ma finché è su un supporto e non viene utilizzato non dovrebbero esserci problemi.

      • Alex T

        ma ci credete sinceramente ? io no.. ti diranno che non si capisce, o che eri comunque distratto… è sempre la tua parola contro la loro.. se non ti sta bene devi fare ricorso etc..
        mi fa paura anche solo il pensiero di prendere il cell che era appoggiato sul cruscotto come navigatore e si è rovesciato.. hai il cell il mano, zac, patente sospesa..
        da un punto di vista è corretto, ma l’abuso che ne verrà fatto sarà mostruoso

        • nicosemp

          Potresti comprare un supporto che non lo fa rovesciare..

          • Alex T

            ovvio, ma era un esempio.. ma cmq non calza lo stesso.. è un’idiozia.. cioè se è su supporto posso mandare messaggi e non guardare la strada ?

        • In teoria potrebbero abusarne anche ora, le sanzioni sono comunque previste. Il fatto è che i pochi che riescono a beccare pagano la multa, tirano un bestemmione per i punti della patente e finisce lì, dopo poco lo rifanno senza pensarci due volte.

          • Alex T

            non so.. l’esempio che mi si rovescia e lo prendo in mano per rimetterlo al suo posto è reale.. se inasprissero realmente le regole e il controllo come dici.. mi preoccupa..
            negli altri paesi come funziona per esempio ?

          • Non so, bisognerebbe documentarsi. Ci sta anche che siano meno aspre, perché come molti stati non hanno bisogno di leggi obbligatorie sui vaccini perché la popolazione si vaccina di sua spontanea volontà, anche nel caso di azioni potenzialmente pericolose alla guida potrebbero esserci leggi meno severe.

            Poi comunque bisognerebbe dare un’occhiata al disegno di legge italiano (non so se si può prima che venga effettivamente dichiarato legge) per capire quanto stringenti siano le regole, però leggere il “legalese” non è affatto banale. Già per capire che era un emendamento e quindi non legge… se ci fai caso quasi tutte le testate che ne hanno parlato lo considerano già legge (quando in realtà deve ancora diventarlo).

          • Alex T

            infatti.. ora va anche molto di moda il “sensazionalismo”, dove si scrive e si diffonde a macchia d’olio solo per attirare l’attenzione.. giorni fa si parlava di rimozione dei cartelli dei velox.. finchè non è legge il problema non si pone

          • si ma prendere da terra il telefono che ti cade può costarti la vita, quindi è pur sempre una distrazione, dovresti prima fermarti, l’esempio è stato il famoso caso di DJ fabo, che ha avuto l’incidente proprio per raccogliere il telefono da terra mentre guidava

          • Alex T

            sia mai! non ho detto da terra, è pericolosissimo!!! io lo appoggio in una rientranza, davanti allo schermo della radio.. ma sul pianale.. di rado cade.. ma sempre li sul pianale

      • Luca Serri

        Anche stando su supporto può distrarre, alla fine la pericolosità dipende dal buonsenso del guidatore. C’è per esempio chi prende il telefono per mandare un rapido vocale (tipo “tra 5 minuti sono lì, fatti trovare nel parcheggio”), cosa che non distrae in modo pericoloso, e chi lo lascia sul supporto ma ci sta continuamente dietro (tipo per cambiare canzone o che altro), rendendosi decisamente più pericoloso anche per gli altri.

        • il punto è che se è su un supporto alla fine è come se fosse l’autoradio o il navigatore satellitare, se vieti il telefono sul supporto sarebbe come vietare l’uso di navigatori satellitari o autoradio.
          poi ovvio se ti beccano che hai il supporto e stai leggendo un messaggio o stai facendo un giochino ci sta tutta la sanzione, ma se ho il supporto per magari mettere la musica tramite bluetooth sull’autoradio, o se lo uso come navigatore, non ha senso venir sanzionati, è solo un assistente alla guida e non una distrazione

          • Luca Serri

            Pienamente d’accordo, punire in maniera indiscriminata lo trovo decisamente sbagliato.

    • FravZone

      Non credo che usato a mò di navigatore su un apposito supporto possa creare problemi, alla fine è come se si guardasse l’ipotetico display di serie dell’auto, alla fine si hanno sempre due mani disponibili e non solo 1.

  • Simone

    Pienamente d accordo.

  • De Las Lajas Caupo

    ok qualcuno implementi una modalità sui telefoni oltre le classiche opzioni mutovibrazione ecc “non rompere sono alla guida” magari da aggiungere dove ci sono le icone lanterna, wifi, audio , reti ecc

    • Nessuno la userà, perché chi usa il telefono alla guida lo fa per andare sui social, farsi i selfie o sono i guidatori stessi che cercano gli altri.
      Metto sempre il telefono nel cruscotto e se mi chiamano mentre guido, metto il vivavoce. Se mi arriva qualche messaggio, lo leggo una volta arrivato.

  • Cari quattroruotati, se volete cambiare canzone, se volete rispondere a un messaggio o a una telefonata o qualsiasi altra cosa avete due possibilità, già da ora previste dal CdS:
    1) vi fermate in maniera da non ostacolare il traffico e fate quello che volete, pure un selfie
    2) usate Google Home, Microsoft Cortana o Apple “comesichiama” e date comandi vocali al cellofono continuando a guardare la strada (sembrate degli scemi ma meglio che causare incidenti)
    3) vi comprate una cuffietta/microfono BT (borderland da un pdv legale perché non tutti gli apparecchi BT sono permessi)
    Un motociclista che è stufo di dover continuamente rischiare la vita a causa di idioti talvolta contromano ma spesso distratti da infernali apparecchi di trasmissione voce e dati a distanza detti smartphone. Noi dobbiamo avere il casco (io ho uno Shoei integrale), molto spesso usiamo abbigliamento protettivo (e in estate non è il massimo), personalmente rispetto i limiti di velocità e le multe le prendo per violazioni ridicole (l’ultima, due anni fa, per esser andato alla stratosferica velocità di 50,5 km/h fatto salvo il 5% di legge… in pratica ho preso una buca o un falsopiano) e poi devo stare attento a persone che manco indossano le cinture di sicurezza (che quando si ammazza uno che ne è privo godo)?

    • Alex T

      basta l ultima frase.. dice già tutto..

      • Tu usi le cinture o no?

        • Alex T

          si ma dire che godi quando muore uno senza cintura è una cosa così tanto stupida che rovina ogni commento.. la vita è sacra e non si gode mai della dipartita di nessuno, ma non devo insegnartelo io, nemmeno voglio farlo..

          • Ha esagerato, ma neanche io provo “pena” per quelli morti perché correvano troppo (e con troppo intendo 30-40 km oltre il limite, di notte).
            E poi Alex, concordo che la vita è sacra, ma meglio che muoia uno che corre troppo (se l’è cercata) che uno che si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato ed è stato investito.

          • Se uno non usa le cinture manco dovrebbe mettersi alla guida, ci sono nazioni nelle quali l’auto non parte se tutti, guidatore e passeggeri, non le hanno messe. Dato che da noi questo banale accorgimento non esiste molti, troppi guidano senza. E se crepano, scusa, un po’ “se la sono cercata”.
            Mentre chi viaggia in moto o in bicicletta (a meno di non rispettare il CdS) non se la cerca, ma ci rimane.
            Purtroppo (magari stanno moderando, boh) hanno cassato alcuni video che avevo postato, pubblicità inglesi e statunitensi (alcune molto forti) sulla questione del cellulare alla guida e sia su quella del pericolo che sono certi automobilisti per motociclisti e ciclisti.
            Avrebbero fatto capire il mio PdV molto meglio di millemila parole.
            Giusto per, la Cassazione ha dato torto a più pedoni perché attraversavano la strada distratti dal cellulare.

          • davide

            Assolutamente d’accordo su tutto. Odio tremendamente la gente che se ne frega dei sistemi di sicurezza come fossero immortali… Niente cinture niente casco niente giubbotti, smartphone alla guida, smalto alle unghie, rossetto, telefonate, whatapp e poi…. Grosso rumore e tonfo…. L’idiota di turno che non solo nn so protegge ma si distrae pure, stende un motociclista…
            Mio padre è morto così auto distratta che tampona la moto di mio padre da dietro e lui scivola lateralmente finendo contro un palo pubblicitario a bordo marciapiede… E ha avuto anche io coraggio di scappare…
            Io non ho smesso di portare la moto ma metto il giubbotto protettivo ( serio) anche con 40 gradi… E guardo tutti gli specchietti sinistri dei conducenti auto… E ovviamente 9 su 10 hanno quel cazzo di telefono in mano…mi spiace ma visto che poi stendono persone innocenti per strada, augurargli di levarsi dai maroni in tutti i sensi è il minimo…

          • Condoglianze per tuo padre, ti capisco e ti sono vicino.
            Buona strada.

  • FravZone

    Per me sono stati anche buoni. In gioco c’è la vita delle persone e onestamente il 99% delle telefonate sono per cazzate e non per questioni di vita o di morte. Io quando guido il telefono lo poso sul sedile accanto in silenzioso …

  • Laevus

    Giusto oggi un deficiente a bordo di un camioncino mi stava per fare mezzo frontale e la fiancata in una strettoia, perché troppo impegnato a parlare al cellulare. Ma magari li bastonassero.

  • Ma scusa nell’articolo cosa ho scritto? Mi sono guardato bene dal dire che è legge, ho anche “grassettato” la frase “l’emendamento in questione non è ancora legge”.

    Fino a prova contraria l’emendamento è stato approvato, non è che se Il Sole 24 Ore fa contro-clicbait allora ha ragione a prescindere. Cavolo ci sono le dichiarazioni del Presidente della Commissione Trasporti della Camera, persino i 5 Stelle si sono espressi a favore di un emendamento praticamente nato in seno al PD. Poi, da lì a che il disegno di legge (comprensivo dell’emendamento) venga effettivamente approvato ne passerà di tempo, ma credo sia nell’interesse di tutti (governo presente e futuro) dettare regole un po’ più severe in materia.

    • Fabio

      la mia era una risposta a chi si sta immaginando una situazione surreale del tipo: cambio canzone su spotify e mi trovo senza più la patente!
      vista la presenza di questi commenti ho pensato, magari erroneamente, che reindirizzare queste persone a leggere un articolo su una testata giornalistica come il sole 24 ore potesse aiutare a fare chiarezza. non volevo certo mancare di rispetto a te

      • No alla fine è sempre bene vagliare più fonti, e in parte hanno fatto anche bene a scrivere un articolo del genere, visto che, come dicevo in un altro commento ieri, la maggior parte delle testate si è guardata bene da spiegare cosa diavolo è un emendamento e che era ben lontano dall’essere legge. Vero è che non dovrebbe essercene bisogno 🙂

        Diciamo che quanto scaturito dai commenti sono (credo) situazioni ipotetiche che magari non sono neanche state considerate nell’emendamento, da qui sorge la preoccupazione di alcuni.

        • Alex T

          volutamente provocatorie 😉
          però sai siamo in italia.. mi fido poco moooolto poco

      • Alex T

        hai fatto benissimo !! grazie

  • Tiwi

    domanda, ok il discorso usare lo smartphone alla guida, ma tutto ciò, vale anche se per esempio, con il telefono messo nel supporto (da agganciare al parabrezza o alle bocchette dell’aria) faccio operazioni di un secondo tipo cambiare musica o rispondere ad una telefonata che poi gestisco in vivavoce (per esempio)?

    • Daniele

      Seguo, me lo chiedevo pure io

      • Tiwi

        ho chiesto un po in giro, e pare (pare) che basta avere il telefono in mano per dire, stai usando il telefono (con le conseguenze del caso)
        nel caso del supporto, in teoria dovrebbe andar bene (in teoria)
        in ogni caso secondo me, molto dipenderà dall’ufficiale che ti ferma 😀

  • Paul

    Considerato che non c’è alternativa alla morte, la tolleranza zero va benissimo! Anzi, aggiungerei che alla terza infrazione ci sarà il ritiro a vita della patente!