Apple nel panico: iPhone 8 avrebbe problemi anche con riconoscimento del volto e ricarica wireless

Giuseppe Tripodi

Si continua a parlare di iPhone 8, dato che ormai non passa giorno senza che qualcuno sveli qualche piccolo retroscena in più sul prossimo top di gamma della mela. Ma, oltre ai soliti dubbi sul Touch ID, oggi c’è anche dell’altro.

Una fonte interna all’azienda avrebbe riferito a FastCompany che giugno è stato un mese particolarmente teso ad Apple e che tra gli ingegneri e i designer si respira un senso di panico nell’aria. La società della mela, infatti, starebbe lavorando febbrilmente per risolvere tutti i problemi di iPhone 8 — che pare potrebbe chiamarsi anche iPhone Pro o iPhone X —, ma ci sono ancora molti dubbi in merito allo sviluppo.

In particolare, la fonte di FastCompany riferisce di problemi con la ricarica wireless: ma le difficoltà non sarebbero causate dal chip (prodotto da Broadcom Ltd), ma dal software non ancora pronto. Se gli ingegneri Apple non riusciranno ad ottimizzare in tempo la ricarica senza fili, è addirittura possibile che iPhone 8 venga lanciato con la ricarica wireless non funzionante, che potrà essere implementata in seguito tramite un aggiornamento software (l’apposito chip, d’altronde, sarà già al suo posto).

Ma il suddetto panico non sarebbe causato solo da questo: stando a quanto riferito, infatti, anche il riconoscimento del volto non sarebbe ancora pronto. Anche in questo caso, il problema non sarebbe il sensore 3D in sé, ma l’implementazione dello stesso nel sistema operativo.

Secondo la fonte, Apple riuscirà a far funzionare il sensore 3D a dovere prima del lancio ma, qualora non ci riuscisse, anche questa funzione potrebbe essere integrata in un secondo momento tramite aggiornamento.

LEGGI ANCHE: Barron’s: iPhone 8 potrebbe non avere Touch ID… e neanche Apple Pay!

Infine, non poteva certo mancare il doveroso commento sul Touch ID: secondo quanto riferito a FastCompany, gli ingegneri della mela stanno ancora cercando un posto adatto dove piazzarlo, ma è probabile che riescano ad integrarlo sotto il display, come tutti si augurano. Se così non fosse, la fonte non esclude che Apple possa eliminare completamente il lettore di impronte e puntare tutto sul riconoscimento facciale.

Secondo quanto riportato, tutti questi problemi sarebbero causati anche dalla pressione per completare iPhone 8 in tempo: sembra che Apple non abbia intenzione di ritardare la messa in commercio del dispositivo (rischiando che lo smartphone per il decimo anniversario di iPhone arrivi con un anno di ritardo) e che stia facendo di tutto per finalizzare il prodotto entro la data di presentazione, a settembre.

Inutile precisare che Apple non ha voluto rilasciare commenti e che, probabilmente, scopriremo come andrà a finire solo quando Tim Cook salirà sul palco.

Via: 9to5MacFonte: FastCompany
  • Il tutto al modico prezzo di 1000 e passa dollaroni!

  • “Qualità”
    “Il miglior telefono venduto a pezzi di sempre”
    “Il dispositivo non ha problemi, siete voi ad usarlo in modo errato”

  • maurizio1962

    Flop flop flop Apple