Editoriale: le 5 funzioni che iPhone 8 dovrebbe avere per “battere” Galaxy S8

Giuseppe Tripodi -

Il 2017 è l’anno in cui il marchio iPhone compie 10 anni: nel 2007 Steve Jobs annunciava il primo modello della serie e, da allora, il melafonino è diventato il punto di riferimento dell’azienda, nonché la principale fonte di guadagni.

Per questa occasione, Apple presenterà un iPhone 8 che promette di essere rivoluzionario. Tra le tante novità rispetto al passato, ci si aspetta un grande display OLED da 5,8″ che occupa tutta la parte frontale, doppia fotocamera verticale con funzioni per la realtà aumentata, nuovo design con vetro davanti e dietro, ricarica wireless e tanto altro.

Quest’anno anche altri produttori hanno puntato molto sull’effetto wow: parliamo di LG G6 e soprattutto Galaxy S8, che con i loro grandi schermi hanno conquistato la maggior parte del mercato. In una ipotetica gara del miglior smartphone dell’anno, questi top di gamma Android si piazzano molto bene.

D’altronde, sappiamo già che ci saranno alcuni aspetti di iPhone 8 che faranno storcere il naso alla maggior parte degli utenti, come ad esempio l’assenza di jack audio, la sporgenza della fotocamera e il prezzo proibitivo.

Sempre nell’ottica di quale sarà lo smartphone dell’anno, in redazione ci siamo domandati quali potrebbero essere 5 killer feature che permetterebbero ad iPhone 8 di vincere la “gara” contro i suoi già ottimi rivali e, in particolare, permetterebbe allo smartphone Apple di scalzare Galaxy S8 e convincere gli utenti a a preferire un dispositivo della mela (lasciando da parte le infinite discussioni sulla differenza dei due sistemi operativi).

Ho quindi selezionato cinque feature che spero di trovare in iPhone 8, che potete trovare di seguito: leggete e fateci sapere nei commenti se siete d’accordo o se, al contrario, c’è qualche altra funzione che potrebbe farvi preferire iPhone 8 ai top di gamma Android.

1. Touch ID integrato nel display

Non ci girerò troppo intorno: il lettore di impronte è probabilmente il più grande difetto di Galaxy S8. Non solo perché non è così facile da raggiungere, non solo perché si trova accanto alla fotocamera, ma perché è un grande cambio nell’esperienza utente dettato non da una scelta oculata, ma da un rimpiazzo dell’ultimo momento.

Per questo motivo, se Apple riuscisse ad integrare davvero il lettore di impronte sotto il display, sarebbe un grande successo.

Secondo le ultime indiscrezioni, confermate anche dal noto analista Ming-Chi Kuo, iPhone 8 potrebbe non avere alcun Touch ID, ma la speranza è l’ultima a morire.

2. Realtà Aumentata (come si deve)

Non perché senta (ancora) una grande esigenza di realtà aumentata, ma perché il mercato mobile è fermo da troppo tempo e ha bisogno di novità sostanziali.

La realtà aumentata potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui giochiamo, i sistemi di shopping online, l’intrattenimento (immaginate Talking Tom sul tavolo della cucina) e tanto altro.

Google ha posto le basi con (Project) Tango ma, nonostante le promesse di portarlo su tutti gli smartphone, attualmente questo sistema è utilizzabile su pochissimi e ricercatissimi dispositivi, come Lenovo Phab 2 Pro e ASUS ZenFone AR.

Al contrario, grazie al nuovo tool di sviluppo ARKit, Apple sembra pronta a portare risultati simili su tutti gli iPhone più recenti e da iPhone 8, con due fotocamere appositamente ottimizzate per la realtà aumentata, sembra potremo aspettarci grandi cose.

3. Split View

Tutto quel che vogliamo è che Apple prenda lo Split View di iPad e lo replichi su iPhone: è chiedere troppo?

Mentre i due punti precedenti sono entrambi verosimili, nessuno ha mai ipotizzato il supporto allo Split View, ossia alla modalità multi-window presente su iPad. Insomma, non ci sono troppi motivi per sperarci.

Tuttavia, non si può certo negare che una la possibilità di utilizzare due app contemporaneamente sarebbe quanto meno apprezzata: un grande display da 5,8″, novità assoluta per Apple, e neanche una funzione che permetta di sfruttare al meglio lo schermo? Ci toccherà davvero limitarci ad una singola applicazione alla volta?

A mio parere, il multi-window della TouchWiz è una delle funzioni più riuscite su Galaxy S8/S8+: aumenta la produttività e dà un senso in più ad uno schermo così abbondante. Sarebbe un gran colpo vedere qualcosa di simile anche su iPhone 8.

4. Speaker stereo

La qualità sonora di Galaxy S8 non è male, ma sul fronte audio il top di gamma di Samsung non brilla particolarmente. Già negli ultimi modelli di iPhone, Apple sfruttava la capsula auricolare per ottenere un effetto stereo, e già questo basterebbe per “battere” Galaxy S8 in termini di sonoro.

Quel che mi auguro, però, è che Apple ci stupisca con qualche accorgimento audio in più: un grande display come quello di iPhone 8 si apprezzerebbe ancora meglio, se abbinato a speaker potenti e di elevata qualità.

5. Un assistente virtuale che funzioni

Quest’ultimo punto nasce come una provocazione, ma c’è un fondo di verità. Partiamo da lontano.

Qualche mese fa, Brian Heater ha scritto su TechCrunch che gli assistenti virtuali sono le nuove skin Android: come fu in passato per le UI, tutte le società ne stanno realizzando uno, ma la maggior parte sono piuttosto inutili. E io sono assolutamente d’accordo.

Bixby è certamente il più grande flop di Galaxy S8: persino in inglese è ancora di dubbia utilità, mentre gli utenti italiani forse farebbero bene a dimenticarlo del tutto. Ci si ritrova quindi con un servizio pronto solo a metà (a voler esser buoni), ma che ha addirittura un tasto fisico dedicato.

D’altra parte, Siri si è sempre difesa bene, ma negli ultimi anni ha perso qualche colpo rispetto alle potenzialità offerte da Google. Tuttavia, stando a quanto visto dal WWDC, pare che con iOS 11 l’assistente vocale della mela potrebbe compiere quel salto di qualità atteso da tempo: trovare su iPhone 8 un assistente virtuale in grado di rivelarsi davvero utile potrebbe fare la differenza.

  • Gianni

    Eliminando il discorso della realtà aumentata(secondo me solo è solo un vezzo fine a se stesso) concordo su tutto. Anche sui difetti dell’S8, visto che tutte le feature nuove che lo differenziano da S7 sono implementate male.

    • Giuseppe Tripodi

      Al contrario, io invece sono piuttosto convinto che se Apple riesce a tirar fuori una realtà aumentata che funziona davvero, la AR sarà “the next big thing”. Vedremo 🙂

      • HellDomz

        si, ma resterebbe cmq una funzione di nicchia. ritengo gli altri punti + importanti

      • Gianni

        Sinceramente non credo nell’AR sul telefono. Invece la soluzione di Microsoft con HoloLens sia davvero interessante.
        Verdremo…i soldi nel salvadanaio li sto mettendo comunque.. 😀

  • ACF05

    Realtà aumentata é una cosa di cui si può fare tranquillamente a meno e per gli assistenti non capisco proprio il senso dato che assistant é già su apple e che su samsung con l’apk si installa qualsiasi assistente di terze parti (che tra l’altro mi dovete dire quanto sono indispensabili nella vostra vita gli assistenti).
    D’accordissimo sullo speaker.

    • Giuseppe Tripodi

      Per quanto riguarda la realtà aumentata, credo che se ci fosse un sistema che funzioni come si deve sarebbe molto (mooolto) più utilizzata.

      Per quel che riguarda gli assistenti, io non li uso molto, ma sicuramente li userei più spesso se ce ne fosse uno abbastanza avanzato. Per quel che riguarda Galaxy S8 è vero, c’è assistant e qualsiasi cosa tramite APK, peccato che Bixby abbia addirittura un tasto dedicato (che diventa completamente inutile) e che sarebbe dovuto essere molto più integrato nello smartphone.

  • Tiwi

    schermo grande, lettore d’impronte, speaker, potrebbe essere interessanti
    doppio schermo, c’è già su ipad, non dovrebbe essere difficile portarlo su iphone
    assistente vocale, c’è siri che dovrebbe essere solo migliorato
    realtà aumentata, non è che serva ancora moltissimo, e cmq ci vorrà un po prima di vederla perfettamente funzionante

    mentre nell’immediato, avrei citato la ricarica wireless, ormai sempre più diffusa e magari un forma o design un minimo rivisti, con le fotocamere un po più a filo per esempio

    • Giuseppe Tripodi

      Schermo più grande e ricarica wireless non li ho citati perché dovrebbero essere ormai praticamente sicuri su iPhone 8.

      Ho cercato di citare funzioni ancora in dubbio, che tuttavia potrebbero – almeno per me – rappresentare punti di stacco rispetto a Galaxy S8.

  • Rifersz Riccardo Rap

    Insomma, cose che ci sono già da anni praticamente.
    -Split View che puoi trovare su tutti gli android (non come il tablet) ma in verticale.
    -Siri che funziona? Si? Haha, si può commentare da solo. Meglio Google Now, Google Assistant, Cortana e il futuro (ma impossibile) Bixby.
    -Speaker Stereo che puoi attivare attraverso il Jailbreak su s8 ed LG 6 e che è presente già su alcuni android molto interessanti
    -touch ID che su iPhone non ci sarà MAI quest’anno, ma sarà posizionato sul lato del tasto accensione come Sony, è più facile che sia Samsung oppure LG a incorporare il touch ID sullo schermo per primi nel 2018.
    – Realtà aumentata? Hahah ma davvero? Ma che cagata è? Haha. La realtà aumentata è bella solo sugli Ololens (o come si chiamano) di Microsoft, nulla di più. Piuttosto la realtà virtuale è figa e attualmente è anche migliorata un botto.
    E in ogni caso s8 plus ha uno schermo da 6.2 pollici con una risoluzione così elevata che Apple non potrà fare di meglio nemmeno fra 2 anni.
    E poi l’OLED sarebbe una rivoluzione? Ma se esistono gli AMOLED e i SUPER AMOLED già da anni che sono nettamente migliori perché sono l’evoluzione***

    • Giuseppe Tripodi

      È sempre molto divertente come ragazzini commentino sgarbatamente senza sapere di cosa stanno parlando.
      Ma ti rispondo comunque:

      – Split View: ottimo, c’è su Android – chi l’avrebbe mai detto!? E quindi? Qui si parla di possibili funzioni per il prossimo iPhone.
      – LOL In che modo un prodotto che non esiste ancora (Bixby) può essere migliore di un servizio già attivo e funzionante? Si vede che sei assolutamente super partes.
      – Non tutti hanno voglia/tempo/interessa ad ottenere i diritti di root sul proprio smartphone (no, non si chiama jailbreak)
      – Se mettono il Touch ID sul lato giuro che ti offro una pizza. Non succederà mai: o sarà sotto il display o difficilmente ci sarà. E non lo dico io – che ho comunque anni di esperienza nel settore – ma analisti di fama internazionale.
      – Sulla realtà aumentata ne riparliamo tra due annetti. Quando sarà uno standard su iOS e Android inseguirà, ricordati di queste parole.

      • red wolf

        ti do ragione in tutto tranne la AR che secondo me è fruibile e sopportabile solo su degli occhiali, su uno smartphone la si usa un po’ e poi duole il deltoide…

    • BlachSabbathSferatu

      quello che puoi fare in america con siri è semplicemente fantascienza; va a dormire và tu e quella farsa di google… (avrai max 16 anni spero…)

  • Davide

    Apple vende dal 2007 ad oggi indipendentemente dalle features. La più grande novità che ha portato in 10anni nel panorama degli smartphone, è il concetto di smartphone con un os fluido e intuitivo con app, e il multitouch.
    Poi? boh, non trovo più tecnologie che abbiano rivoluzionato il mercato. Si ovvio che l’hanno imitata in tanti, ma non per il valore intrinseco della tecnologia, semplicemente per moda e mercato.

    Touchid? ForceTouch?Videochiamate? Siri? nessuno ha più gridato al miracolo con queste implementazioni..

    Ieri una mia amica con iphone 7plus non sapeva manco a cosa servisse la doppia camera..eppure ha preso il telefono più costoso, spropositamente grande e inutile della storia di apple. Perchè? perchè iphone è iphone..e una volta dentro è difficile uscirne..a prescindere da tutto.

    Oggi a mio modesto parere l’unica vera “innovazione” che apple può fare è cambiare il design, e non per “battere” s8, non esiste più il telefono migliore, ma semplicemente per rinnovarsi, com’è giusto e naturale che sia.
    Non trovo il senso di uno split screen su schermi comunque piccoli (ma forse sono fatto male io che non l’ho mai usato), non serve una realtà aumentata che dopo 5 minuti ti dimentichi di avere, ne un audio formidabile quando il 90% della popolazione ascolta o spotify o musica scaricata da youtube..

    Praticità e bellezza, come han sempre fatto..

    • pinoginoo.cm

      Bel commento, e pessimo articolo……. sono d’accordo tutte le features che decantano sono totalmente ininluenti…… e il multiscreen insensato su un telefono, e poco utile su tablet…. ma soprattutto concordo con il non per battere s8 ma per rinnovarsi….. Iphone E da sempre il telefono più venduto PUNTO, non ci sono veri competitors intesi come singolo telefono con vendite paragonabili….

      • Giuseppe Tripodi

        – “multiscreen insensato su un telefono” > il fatto che tu non lo usi, non vuol dire che sia inutile 😉 Non sei l’unico utente al mondo, le persone hanno esigenze diverse.

        – “e pessimo articolo” > se vuoi dirmi di più sulle motivazioni sarò felice di ascoltare, altrimenti è un commento fine a sé stesso.

        • pinoginoo.cm

          Sono d’accordo sul fatto che a qualcuno possa essere (forse) utile, ma l’articolo è “le 5 funzioni che Iphone 8 dovrebbe avere per battere Galaxy S8”, quindi si tratta di funzioni che il mondo riconosca come essenziali, ma dubito che più del’1% di utenti sia interessato…….. di qui poi il “pessimo articolo”, se il titolo fosse “le 5 funzioni che mi piacerebbe vedere su Iphone 8” avrebbe tutto un altro senso, così è solo un articolo click bait, per fare flame…. PS il nuovo Iphone ha già battuto S8 i volumi di vendita dei due dispositivi sono non paragonabili….

    • Giuseppe Tripodi

      ” La più grande novità che ha portato in 10anni nel panorama degli smartphone, è il concetto di smartphone con un os fluido e intuitivo con app, e il multitouch.”

      LOL, hai detto poco ; )

      A parte questo, Apple ha due grandi tipologie di acquirenti: chi sceglie iPhone per moda (la maggior parte, caso in cui probabilmente rientra la tua amica) e chi sceglie iPhone con cognizione di causa (magari per la sicurezza di iOS, perché usa già macOS…)

      Ai primi non importa nulla di quel che possa mai aggiungere, i secondi sono quelli che – come me e tanti altri – seguono WWDC e le altre conferenze di informatica per sapere cosa ci sarà di nuovo e sì, badano alle nuove funzionalità.

      • Davide

        No ma non volevo sminuire la portata rivoluzionaria del 2007, anzi.
        Dico solo che ci troviamo in una fase di stallo come già era accaduto con i cellulari normali. Mi spiego. Al primo telefonino tutti gridarono al miracolo, e per i successivi 20 anni si è pensato solo alla miniaturizzazione dei componenti e a design originali. Oggi, dopo il miracolo del primo iphone si sta facendo la stessa cosa..implementazione di tecnologie evolutive e cambio di design.
        Il problema di apple è che da 3 anni non sta facendo nemmeno quello, riproponendo praticamente lo stesso telefono, motivo per cui secondo me la più grande innovazione sarebbe il design, giusto per tenere il passo con il mondo android.

        La mia modestissima esperienza mi ha insegnato che “noi”, appassionati o professionisti del mestiere siamo davvero pochi in rapporto all’utenza, ed è per questo che trovo particolarmente ininfluente la novità dell’anno. Nel caso di apple poi, ancora di più, perche altrimenti non mi spiegherei come le mancanze che ios ha avuto per anni (otg, centro notifiche, personalizzazione, gestione dei file etc) non abbiano rallentato le vendite.

        Ad ogni modo ovvio che voi fate bene il vostro mestiere e quindi un articolo del genere è sacrosanto…

  • zioedo

    Ahahha
    Niente da scrivere vero?

  • Daniele Reborn Nisi

    Per come la vedo è tutta fuffa…riassumendo i vari msg…il mercato è fermo e le innovazioni realmente utili si contano con il contagocce (ammesso che ce ne siano).Adesso se bisogna passare da un iPhone5 all’8 è ok…si può quasi vedere una differenza sostanziosa,ma anche passare da un Android alla Mela morsicata può sentire una differenza.Però non cambierei mai un 7plus x un 8 perché ha il processore più potente o la foto Camera con qualche mega pixel in più, come non passerei mai dal galaxy s7 all’8 solo x lo schermo…sentirei di stare buttando via solo soldi…poi io ragiono sulle mie possibilità economiche che sono simili alla maggioranza degli italiani…alla fine la domanda è ” mollare il Galaxy s8 per l’ultimo iPhone? ” No!Magari se fossi ricco,ma solo per capriccio!

  • Kratox

    io ho s6, ma s8 non l ho digerito, impronta dietro e chermo curvo di default. non fa per uno sportivo bisognoso di skin e cover come me. e nessuna novita della fotocamera allettante, e nessun miglioramento audio.
    cestinato per me

    ho android da dopo iphon 3gs, ma in casa mia sono passati tutti gli iphone e ora c è n 7 plus, quindi li conosco bene

    non avra la personalizzazione, ma se mettono induzione, impronta sullo schermo frontale, schermo amoled, e soprattutto file manager, allora le funzioni android a cui rinunciare iniziano ad assottigliarsi.
    widget, otg per la gestione file (ma per questo uso al 90% il tablet) e personalizzazione grafica. e qualche gesture, ma quello che offre iphone al momento android non lo offre. nemmeno lato fotocamera, sebbene la qualita sia ottima, le foto di iphone e l immediatezza e velocita della fotocamera nel complesso sono sempre un ottimo colpo, per non parlare di apple watch che al momento è difficile da equiparare per la gran parte di orologi android…. se iphone 8 sara come nel leak con le feature di cui sopra, provero un anno di apple. forse meno se non mi piacera, tanto è un assegno circolare.

  • Luca

    Bah, io sono d’accordo solo con la prima, la realtà aumentata, a mio parere e inutile, sarà la novità del momento ma poi andrà scemando, il multi windows è una mancanza di Apple, quindi Samsung che ci può fare, lo speaker, non c’è bisogno che sia stereo per battere Samsung, Apple lo ha sempre avuto migliore anche in mono, l’assistente virtuale e come la realtà aumentata bello all’inizio ma poi andrà nel dimenticatoio, io finchè non è uscito Android Auto per smartphone non ho mai usato i comandi vocali, e anche adesso li uso si li uso no