Rivoluzione in arrivo per Vodafone? Potrebbero sparire le differenze fra offerte ricaricabili e abbonamenti

Edoardo Carlo Ceretti Dal 10 luglio le nuove tariffe standard dovrebbero chiamarsi Smart, Pro e Red.

Nulla è ancora trapelato ufficialmente da Vodafone, ma a partire dal 10 luglio potrebbero essere in arrivo alcune novità che rivoluzionerebbero un concetto che ormai da anni è un pilastro portante del mondo della telefonia mobile, ovvero le differenze fra le offerte ricaricabili e quelle in abbonamento.

Ovviamente alcune differenze permanerebbero, come le modalità di pagamento, alla cui scelta sarebbero legati specifici vantaggi, ciò che però diventerebbe comune sarebbe il portafoglio delle offerte, sintetizzato in tre macro gruppi: Smart, Pro e Red. Andiamo a vedere più nel dettaglio come potrebbero configurarsi le nuove offerte standard di Vodafone:

  • Vodafone Smart: si tratterebbe della nuova offerta standard base di Vodafone e prevederebbe 500 minuti di chiamate verso tutti, 100 SMS e 2 GB di traffico dati fino al 4G al costo di 12€ al mese (28 giorni) per chi sceglierà di pagare tramite il credito residuo sulla propria SIM, mentre il costo si ridurrebbe a 10€ al mese (28 giorni) per chi sceglierà di pagare tramite addebito su carta di credito o sul proprio conto corrente.
  • Vodafone Pro: dovrebbe offrire 1.000 minuti di chiamate verso tutti, 1.000 SMS e 5 GB di traffico dati fino al 4G al costo di 20€ al mese (28 giorni) per chi sceglierà di pagare tramite il credito residuo sulla propria SIM, mentre il costo si ridurrebbe a 15€ al mese (28 giorni) per chi sceglierà di pagare tramite addebito su carta di credito o sul proprio conto corrente.
  • Vodafone Red: dovrebbe offrire minuti illimitati di chiamate verso tutti, SMS illimitati e 8 GB di traffico dati fino al 4G al costo di 35€ al mese (28 giorni) per chi sceglierà di pagare tramite il credito residuo sulla propria SIM, mentre il costo si ridurrebbe a 25€ al mese (28 giorni) per chi sceglierà di pagare tramite addebito su carta di credito o sul proprio conto corrente. Vodafone Red dovrebbe essere resa disponibile anche nella classica versione in abbonamento a 25€ ogni 28 giorni con addebito in fattura e con la Tassa di Concessione Governativa a 5,16€ al mese per i privati e 12,91€ al mese per le aziende.

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte di Vodafone

Oltre alla riduzione del costo su base mensile, la scelta del pagamento tramite addebito bancario o su carte di credito dovrebbe comportare un ulteriore vantaggio, ovvero l’inclusione nell’offerta di Vodafone Pass Social & Chat a tempo indeterminato, mentre per chi scegliesse di pagare tramite credito residuo, l’opzione aggiuntiva sarebbe inclusa gratuitamente per le prime 8 settimane, per poi rinnovarsi mensilmente al costo di 5€.

Le tre nuove offerte standard di Vodafone dovrebbero prevedere anche dei costi di attivazione di 29€, che però sarebbero ridotti inizialmente a 3€, se in seguito dovessero venire soddisfatti alcuni requisiti: in particolare, la promozione sarebbe valida se, durante la permanenza in Vodafone, gli utenti Smart effettueranno ricariche per un valore di almeno 180€, gli utenti Pro di 250€ e gli utenti Red di 360€. In caso contrario, verrebbero addebitati i restanti 26€.

Via: Mondomobileweb
  • solurimbr

    Se la tua opzione e’ adeguata e vuoi telefonare, ricarichi. Avere l’addebito in conto/carta e’ una comodità in più. Perché fare lo sconto ???
    …. ah, gia’, prosciugare il conto corrente e’ meglio che prosciugare il credito residuo !!
    Visto quello che combinano Vodafone e colleghi tra rimodulazioni, messaggi, piano base, exclusive, suonerie e cavolate vari solo un folle puo’ dare libero accesso al conto/carta a questi personaggi.

  • Marco Luciano

    certo che gli fa comodo mettere prezzi più bassi sulla ricarica automatica così ti ciucciano i soldi senza problemi, e comunque vorrei far notare che queste offerte estive social pass e le altre appresso sono completamente contrarie hai principi della neutralità della rete varata della UE vorrei capire chi gli ha permesso di differenziare il traffico consumato intromettendosi così anche nella privacy degli stessi visto che si sa grazie a questo filtro per cosa è utilizzato internet, oltre che a favorire come al solito le multinazionali.

    • carlo

      in realtà pare che il traffico zero rating sia legale in EU perché la legge che hanno fatto lascia margini di manovra, a meno che il singolo stato lo proibisca come ha fatto lo scorso anno l’Olanda, TIM, per fare un esempio, abusava dello zero rating per favorire il suo servizio di streaming musicale ma come fa attualmente, concedendo il traffico zero rating a tutte le app di streaming musicale, non viola la net neutrality tanto, giustamente, cara alla EU.
      i servizi zero toll sono un vantaggio per l’utente, ad essere illegali e pericolose per la net neutrality sono le fast lane, ma quelle sono una cosa diversa dallo zero toll.

  • Vadoforte

    Insomma. …più fanno soldi e più cercano di fregarti. ….

  • sekkyo

    Uaoooo! Che affarone queste tariffe…

  • 🍎 Bite my Apple

    Cerchiamo di capire, un utente paga in anticipo ( ricaricabile) e ottiene una tariffa peggiore? Poi, la truffa ( perché di questo si tratta, ma in Italia questo è altro) della ” attivazione” a € 29, come si giustifica tale costo, che diventa un ricatto vero e proprio, chiedendo ricariche minime, come ho già scritto, le autorità per garanzia ai consumatori fanno pena, e vergognoso che qualsiasi compagnia faccia quello che vuole, ci vogliono leggi chiare in materia, non alla c@zzo di cane, ovvero al Italiana.

  • ParaNormaL

    noi ridiamo e scherziamo, ma intanto vodafone ci stupisce con queste magnifiche offerte e gli altri operatori possono accompagnare solo!!!

    ok scherzi apparte , tornando seri, il prezzo è alto, le offerte potrebbero essere migliori, ma il SOCIAL AND CHAT è una bomba, cioe a me sembra una cosa veramente non da sottovalutare( non passero cmq a vodafone, ma WOW) alla fine il 95% dei clienti usa FB e WA come principali consumatori di giga

    • Casper

      C’è chi è malato di social, ma per fortuna non sono il 95% dei clienti vodafone come dici te! Sinceramente spero che tale numero non arrivi nemmeno al 10% dei loro clienti 😀

  • Ingorante

    Giusto per inc*ulare tutti indistintamente!