Revoca dei messaggi in arrivo: WhatsApp spiega come funzioneranno

Nicola Ligas

Dopo un primo (finto) tentativo in beta per Android, WhatsApp si sta davvero preparando a lanciare la funzione di revoca dei messaggi, ed ha già aggiornato di conseguenza la propria guida. Ma come funziona la revoca di un messaggio?

Da un punto di vista pratico, dovrete selezionare il messaggio stesso, premendovi a lungo sopra, e cliccare sull’icona per eliminarlo. Avrete quindi le opzioni per elimina, che lo cancellerà solo dalla vostra chat, e revoca, che invece lo farà scomparire anche dalla/e chat del/i destinatario/i.

Attenzione però: potete revocare un messaggio solo se sono passati meno di 5 minuti da quando è stato inviato. Scaduto questo termine, i messaggi diventano irrevocabili. Nella chat “sorgente”, il messaggio scomparirà ma dovrebbe restare la scritta “hai revocato questo messaggio“; in quella di destinazione, ci sarà invece l’avviso “questo messaggio è stato revocato“; in entrambi i casi, ovviamente, senza il contenuto del messaggio.

Affinché un messaggio possa essere revocato, sia mittente che destinatario devono usare l’ultima versione di WhatsApp. In caso contrario, il messaggio potrebbe non venire revocato correttamente, ed il mittente non riceverà alcuna notifica in merito. Detta altrimenti: almeno all’inizio non sarete mai del tutto sicuri che i messaggi revocati lo siano effettivamente stati, perché se il vostro interlocutore non avesse ancora aggiornato la sua copia di WhatsApp potrebbe continuare a vederli. Con il passare del tempo invece, situazioni simili non dovrebbero più presentarsi.

Ribadiamo che al momento la funzione non è ancora attiva, ma tutto sembra pronto al lancio, che potrebbe avvenire con un semplice switch lato server da un momento all’altro. Ovviamente vi faremo sapere non appena sarà disponibile.

Via: @WABetaInfo