Sondaggio: avete uno smartwatch/smartband?

Emanuele Cisotti

Ormai parliamo quotidianamente di wearable di ogni sorta, anche se quelli più famosi e che molti di noi possediamo sono ovviamente gli smartwatch o le smartband. Ma chi li ha davvero acquistati e chi davvero li utilizza? È quello che oggi vogliamo scoprire con questo nostro sondaggio.

Qua sotto trovate alcune domande per aiutarci a capire quanti di voi realmente hanno abbracciato il mondo degli orologi e dei bracciali smart e quanti invece rimangono ancora molto scettici a riguardo. Ovviamente lo spazio nei commenti rimane aperto a chiunque volesse farci sapere di preciso quale dispositivo utilizza, in che modo e come si trova.

  • Federico Bassan

    due domandine in più non ci stavano male,
    marca, modello, voto, pregi, difetti,……….

    • Ci sono i commenti per questo, altrimenti non era più un sondaggio ma una discussione di un forum 🙂

  • Bonnox

    No ma mi piacerebbe tantissimo averne uno, e lo avrei anche se non avessero tutti l’autonomia di un bradipo stanco.

    Non lo userei come un ebete tutto il giorno a ricevere le notifiche dei social network (anche perchè odio i social network), ma lo considererei semplicemente la naturale miglioria del mio casio G shock che ora è mezzo distrutto, e che a sua volta migliorava il precedente baby G che avevo da piccolo.
    Immagino sarà difficile rimpiazzarlo in tempi brevi… Gli unici papabili sono i garmin fenix ma costano quanto il debito della grecia…

  • mat.01

    Ho un Pebble classic da quasi due anni, mi trovo benissimo. Ultimamente lo preferisco anche all’orologio classico che usavo nei week end

  • Sor Luca

    Dopo averne provati tantissimi (grazie Amazon) da un anno a questa parte non cambierei il mio fenix 3 con niente! Quando mi morirà verrà sostituito con un suo discendente. Per la cronaca ero partito in pompa magna con l’apple watch restituito dopo 10giorni, diversi fitbit, xiaomi, Samsung, anche vari garmin, tutti restituiti. Mi mancava solo il casio ma mi son fermato con al fenix 3

    • Stefano Vago

      Ma come restituiti?

      • Sor Luca

        Apple Watch prima versione alla Apple, 3 fitbit, il samsung frontier e i diversi garmin tutti con Amazon. Gli xiaomi mi son rimasti sul groppone, la mi band2 l’ho tenuta la 1 è morta in acqua e l’amazfit lo ho regalato ad un amico a cui piaceva. Ora che ci penso anche il primo fitbit charge hr si era rotto, me lo sostituì direttamente fitbit e il rigenerato lo regalai alla mia compagna, da li iniziai la ricerca che mi ha portato al fenix3

  • Stefano Grassi

    Ho posseduto uno smartband cinesissimo preso su Gearbest (I5 Plus) e dopo averlo utilizzato per qualche mese, mi sono scassato un po’ gli zebedei visto che non si collegava più al telefono e all’applicazione. Ora ho da poco una Mi Band 2 che mi sta dando tante soddisfazioni, nonostante non faccia così tanta attività fisica.

  • vape77

    Ho un samsung gear s2, mi ci trovo molto bene. Penso proprio (quando sarà il momento) di sostituirlo con un altro smartwatch. Unico difetto la batteria, dovrebbe durare almeno una settimana con un uso “intensivo”

  • Tom

    Mi Band 2 per l’ora e le notifiche nei casi in cui non posso prendere o sentire il cellulare. Non la uso per l’attività fisica o il sonno perché
    1) i dati sono molto imprecisi, ci danno solo l’illusione di avere delle statistiche con un senso. Ciascuno ha un metabolismo molto diverso dall’altro e nessuno di questi aggeggi può presumere le calorie o il sonno perse dai movimenti del braccio.
    2) basta ascoltare il proprio corpo

    • Lucab

      Sul sonno non sono d’accordo, determina esattamente l’ora in cui mi sono addormentato, svegliato, e se mi sono svegliato di notte.
      I passi, confrontando anche quelli calcolati in automatico solo col cellulare tramite altre app, escludendo il mi band 2, sembrano essere abbastanza fedeli. Sulle calorie posso darti ragione, ma presumo le stimi sulla base dei passi effettuati o se si fa una corsa.
      Per il resto trovo molto utile il Mi band 2 come orologio, poi per la sveglia e le notifiche delle varie app, quelle delle chiamate, con possibilità di visualizzare mittente e anche il testo del messaggio, ma bisogna affidarsi ad app di terzi, essendo MiFit molto limitata. È molto comodo usarlo anche per sbloccare lo schermo semplicemente avvicinando il Mi band 2 al cellulare (basta tenerlo al polso). E poi lo uso anche per calcolare la frequenza cardiaca mentre mi alleno, anche se non so quanto possa essere realistica.

  • XeYeX

    Xiaomi Huami Amazfit, tagliata fuori la possibiltà di rispondere alle notifiche, ma è utile per passi, sonno ed attività fisica. La batteria dura 5 giorni circa con molte notifiche attive…

  • lostinjericho

    Utilizzo un Sony Smartwatch 3 abbinato ad un Xiaomi Redmi 4 pro. Sono diventato “ok google” dipendente: invio e rispondo a whatsapp e telegram, avvio navigatore, imposto timer, chiedo previsioni del tempo. Per la parte fitness ho un Fitbit Charge 2, di cui non sono per niente soddisfatto: sovrastima passi, distanza e calorie (anche di 1500 calorie al giorno!). E’ comodo solo per la sveglia e la lettura h24 dei battiti…anche il sonno è registrato molto bene.
    Non vedo l’ora esca un android wear come possa unire l’utilizzo di entrambi ma che abbia un aspetto da orologio (il Polar m600 avrebbe tutto, ma ha un aspetto troppo fitness per tenerlo sempre al polso…).

  • Huawei Watch 2 4G, preso a 285€ su Amazon (prezzo assurdo rimasto così solo per poche ore). molto soddisfatto, anche se il mio vero obiettivo era LG Watch Sport che, ahimè, non sembra destinato però ad arrivare in Europa per ora.

    • Maurizio

      285 ottimo prezzo davvero

      • Sì, botta di c… Tutto merito di Keepa.

    • Mat

      Anche io vorrei lg watch sport… Credi che l’arrivo in italia sia solo questione di tempo? O non arriverà proprio?

      • a questo punto è passato troppo tempo, credo rimarrà un’esclusiva degli stati uniti.. tra l’altro il fatto che dopo il lancio iniziale sia quasi introvabile anche là mi fa pensare che abbiano avuto problemi di produzione e che abbiano in qualche modo sospeso il prodotto. non saprei, molto strano. probabilmente vedremo direttamente la prossima versione.

        • Mat

          Che pacco… Su cosa hai ripiegato?
          Io avevo / ho (non lo so manco io) 3 alternative
          1) lg watch sport ma come hai detto non si trova
          2) Huawei watch 2 classic ma anche questo in italia non c’è. Lo vendono in Svizzera, ma non spediscono. Dovrei andare di persona e non mi è comodo
          3) lg watch urbane 2 ma non ha adroid wear 2 (si aggiornerà??), e non ha il sensore di luminosità, cosa che a detta di molti è una forte mancanza.

          Tu che ne dici?

          • come dicevo sopra ho preso il Huawei Watch 2 4G e sono molto soddisfatto.
            Esteticamente preferivo il Watch Sport, per il suo design minimale e il display grande supportato dalla rotellina laterale per lo scrolling, ma anche questo dal vivo non è affatto male, comodissimo e dalla misura perfetta.
            E nella scheda tecnica non manca nulla: ha il supporto per le sim, wifi, gps, eccetera. tutto funziona egregiamente, ha anche i cinturini intercambiabili. Bel display che se anche un pelo più piccolo degli altri fa egregiamente il suo dovere. a dimensioni è davvero equilibrato ottimamente.
            Inoltre la parte “fitness” raccoglie dati consultabili in cronologia anche senza dover utilizzare obbligatoriamente una controparte smartphone, cosa che preferisco sempre evitare per non pesare ulteriormente sulla batteria del telefono.
            la batteria è sufficiente secondo me: lo uso principalmente senza sim e con il display always on disattivato, ma con le gesture per la riaccensione al movimento del polso attive, sempre connesso ovviamente al telefono e col wifi che si collega automaticamente quando sono a casa e dalle 6.30 di mattina arrivo a mezzanotte con il 50% di batteria circa. Ovvio, con una scheda sim sempre inserita l’autonomia precipita, e con il gps collegato durante l’attività fisica credo fatichi a fare 3 ore, ma credo che per lo scopo per cui è nato (fare un po’ tutto) è ok. tra l’altro usarlo con la sim ha senso solo quando non si vuole portare dietro il telefono, altrimenti tanto vale lasciarlo connesso in bluetooth.

            ottimo anche android wear 2.0, ha tutto quello che serve per far funzionare a dovere uno smartwatch del genere. sono molto soddisfatto.
            Vengo da un Gear S3 che per quanto bello esteticamente e curato nella GUI, non mi soddisfaceva appieno per via delle lacune lato whatsapp (impossibilità di scrivere messaggi whatsapp di sana pianta, possibile rispondere e basta e possibilità di lettura solo dell’ultimo messaggio per ogni conversazione) e della mancanza di app curate installabili, lo store samsung per quegli orologio è pieno di app davvero scarse. Tutt’altra cosa per android wear con il play store.

            Se hai domande chiedi pure, sono stato un po’ generico.

            per quelli che hai elencato tu:

            1) sì, ahimé mi sa che dovremo farcene una ragione.
            2) sì, bello, ma manca di un sacco di funzioni fitness tipo sensore di battiti cardiaci eccetera. io eviterei.
            3) naah, a sto punto meglio stare su qualcosa di nuovo anche per via del supporto, come dicevi non so se verrà mai aggiornato ad android wear 2.0 e comunque costa ancora troppo rispetto alle alternative.. e huawei watch 2 secondo me è un’ottima alternativa.

          • Mat

            Mega recensione grazie mille!
            Per quanto riguarda le opzioni 1 e 3 sono d’accordo con te.
            Il 2, ossia Huawei watch 2 classic, mi piacerebbe di più in quanto della sim non ci faccio nulla dato che lo terrei sempre attaccato al lmio telefono (wifi o bt) e del sensore di battiti non ci faccio nulla dato che ci attacchere una fascia cardio polar h10. Ho già avuto esperienza con i sensori da polso e non sono per niente precisi, soprattutto con l’attivita che faccio io (HIIT). I sensori da polso riportano più una media del battito dato che misurano la frequenza ogni tot secondi, io ho bisogno di vedere i picchi in tempo reale. Pensa che un periodo l’ho fatto con un fitbit in un braccio e un polar (con fascia toracia) nell’altro braccio. Il fitbit mi avesse azzeccato un solo valore giusto 😀

            Ma a parte questo potrebbe andarmi bene anche il Huawei Watch 2 4G (del quale appunto non userò il modulo 4g) , soprattutto dopo la tua recensione. Ne facevo più ache altro un discorso estetico. il classic mi sembra più pulito.

            Hai vuto esperienze con l’applicazione Endomondo? dal cellulare uso la funzione di interval training che, a sentire il supporto endomondo, su Tizen (samsung gear s3) non è supportata così come non lo è (ancora) su android wear 2.

            Lo schermo piccolo dici che non è un problema? ti ci trovi bene….
            Con l’always on la batteria si scarica molto più in fretta?
            L’integrazione con Google calendar è buona?

            Grazie della disponibilità

          • sì, non so se il classic ha altre mancanze rispetto alla mia versione, verifica magari. mi sembrava avesse più di una caratteristica in meno, per quello l’avevo scartato fin da subito.
            sì, se ti serve qualcosa di preciso per i battiti questi smartwatch un po’ tutto fare non sono proprio il massimo, al di là del fatto che genericamente il rilevamento da polso è meno affidabile. Per me è ok perché mi serve qualcosa di indicativo, corro solo ogni tanto per tenermi in movimento e faccio esercizi fai da te, nulla di serio, quindi una soluzione ibrida come questo smartwatch è ok per me.

            se proprio il 4G non ti interessa considera che il Huawei Watch 2 esiste anche nella versione solo bluetooth che costa sui 320, sarebbe perfetta per te.

            Endomondo mai usato, solitamente usavo runtastic, poi ho avuto esperienze con smasung health, google fit, runkeeper, tutte ottimamente supportate da android wear, comunque l’app di huawei per il fitness preinstallata non è affatto male e uso quella ora.

            lo schermo per me è ok.

            sì, con l’always on dura sicuramente meno, ma credo si arrivi tranquillamente a fine giornata e non avendo funzioni di monitoraggio del sonno toglierlo per metterlo in carica ogni sera è accettabile. in ogni caso non trovo molto utile quella funzione: che bisogno c’è che il display dell’orologio sia sempre acceso, anche quando non lo guardo? per me è già estremamente funzionale il fatto che, come sugli altri smartwatch, quando ruoti il polso per guardarlo si accenda il display. Acceso quando serve. per me non occorre altro. poi se vuoi ha un discorso estetico, per farlo sembrare più un orologio normale, ma mi restano comunque diversi dubbi.

            sì, calendar funziona perfettamente essendo tutto nell’ecosistema android wear.

          • Mat

            Si c’è quello senza sensore di battiti. Al mediaworld costa 299 che non mi sembra male. Chissà, magari senza sensore cosuma anche un po’ meno? O tu lo puoi spegnere quando non lo usi?

            Dell’assenza della ghiera rotante cosa mi dici? Senti la mancanza?

            Grazie

          • non ho capito, qual è a 299 da mediaworld?
            le due versioni sono: Huawei Watch 2 e Huawei Watch 2 4G, che differiscono solo ed esclusivamente per la presenza o meno dello slot per la sim. il Watch 2 Classic invece non ha 4G e sensore di battiti mi sembra.

            La ghiera rotante di S3 era una figata. un po’ manca, ma è comunque utilizzabilissimo anche senza, nessun problema.

          • Mat

            Si ho fatto confusione scusami.
            Il sensore per i battiti lo hanno tutti e 3.
            Al media ci sono questi:
            Huawei Watch 2 a 299
            Huawei Watch 2 4G a 379

            Credo prenderò quello da 299 senza 4g
            Si, la ghiera deve essere molto comoda o magari il rotellone laterale in stile lg watch sport 😀

          • sì, il watch 2 senza 4G forse si trova anche a meno su internet, prova a darci un’occhiata. ma già 299 non è male.

            sì, ghiera/rotella avrebbero fatto comodo ma tutto sommato si fa bene anche senza.

          • Mat

            Ho trovato un po’ di differenza tra il classic e il tuo (sia 4g che no)
            Le differenze più importanti tra i due modelli, oltre alle dimensioni leggeremente inferiori della versione Classic, sono i materiali – metallo per il Classic, plastica per la versione standard – e la connettività cellulare, presente solo su Watch 2 tramite e-SIM o NanoSIM

            Per il resto sono identici. Tu lo senti comunque robusto? Ti ha mai fatto dei voli ? 😀

          • sì sì, è costruito molto bene, bello solido, non sembra neanche plastica in certi punti, e la ghiera in ceramica è davvero un bel vedere, oltre che essere resistente.
            Voli non ne ha mai fatti, ma più di una volta mi è capitato di sbattere accidentalmente contro porte, tavoli in vetro e altro, senza però lasciare mai nemmeno un graffio. Non si trattava di botte particolarmente forti, ma comunque..
            il vetro del display inoltre essendo incassato nella ghiera e qualche mm più in basso difficilmente rischia di subire urti o altro.

          • Mat

            L’ho preso ieri sera 🙂
            Ti chiedo subito una cosa, ho messo le 3 applicazioni sul cellulare (android wear, huawei wear e Benessere)
            Vedo però che il monitoraggio del sonno non funziona. A sentire lui questa notte non ho dormito 😀 A te va?

            Inoltre, tu hai capito come funziona lo switch connessione BT / Wifi? Nel senso, il BT lo tengo sempre attivo? Quando poi mi trovo in una rete wifi valida sia per il cel che per l’orologio switcha in automatico?

          • non uso il monitoraggio del sonno, credo che sia una feature della sola app per smartphone, non sono sicuro che l’orologio di suo lo faccia..
            io huawei wear e benessere le ho installate solo inizialmente, ma quando ho visto che non portano alcuna funzione in più le ho tolte lasciando solo android wear ovviamente. non mi interessa al momento sincronizzare i dati del fitness dell’orologio con le app huawei, mi basta poterne consultare la cronologia recente direttamente sull’orologio. tutto il resto viene gestito da android wear, quindi le app di huawei sono solo un peso per la batteria del telefono, secondo me.

            sì, se hai attivato il wifi e associato una o più delle tue reti l’orologio si dovrebbe connettere automaticamente a quelle quando le rileva, per passare al bluetooth quando non riesce a connettersi al wifi.

          • Mat

            Si ma infatti dicevo nell’applicazione del cellulare… non vedo i dati sul sonno e ho letto di altri che lamentano il problema.
            Sull’orologio non so dove siano questi dati

          • mi sa che di suo né l’orologio né l’app per il telefono supportino questa funzione. Forse con qualche app di terzi, anzi, probabile. Prova a dare un’occhiata nel play store, magari trovi qualcosa di installabile direttamente nell’orologio.

          • Mat

            Grazie, ma in ogni caso amen, è solo una curiosità da giochino nuovo 🙂
            Piuttosto una cosa che mi è per ora scomoda è la sveglia.
            Ho provato quella già installata nell’orologio con la sola vibrazione (così non rompo troppo alla morosa che dorme 😀 ) ma la noia è che per spegnerla devo usare il touch mentre speravo che premendo uno dei 2 pulsanti fisici si spegnesse 😀 Figurati se la mattina in coma riesco a trovare il disegnino sulle schermo sul quale fare lo swipe 😀

          • la sveglia la uso solo sul telefono.. però sicuramente anche in questo caso penso sia possibile installare un’app alternativa che permetta di disattivare la sveglia anche solo premendo i tasti..

  • vincenzo francesco

    Sondaggio fatto =)
    – ho un Samsung Gear Fit 2 che uso quotidianamente
    – un Amazfit che uso ogni tanto perché non ho capito se mi piace oppure no
    – un Zeblaze Thor parcheggiato in un cassetto in attesa che mi venga voglia di avere a che fare con gli acquirenti di subito
    – una Sony Smartband Swr10 ormai dismessa ma che ogni tanto carico ancora perché ci son rimasto affezionato dopo due anni di onorato servizio.
    Ho posseduto e rivenduto nel tempo anche miband 1, miband 1s, i5 plus e id107hr, un Sony smartwatch 3 ed un Gear Fit 1.

  • Matteo Bottin

    Avevo un Sony Smartwatch2, potentissimo, bellissimo e con una ottima batteria. Lo ho usato per quasi 2 anni tra nexus 4 e z3c. Peccato che poi passando a honor 7 siano saltati fuori tanti piccoli problemini che me lo hanno fatto mettere nel cassetto 🙁

  • Ciaoiphone4

    Ho l’apple watch e mi trovo benissimo. Lo uso tutti i giorni, ricevo molte notifiche dalla varie app e da 3 caselle mail. Nei tempi morti, quando non uso l’iphone, uso qualche giochino stupido di logica e puzzle. Come batteria mi trovo bene, lo carico ogni due gironi. Forse anche perchè non lo uso tutti i giorni per lo sport, a parte la rilevazione dei passi, delle attività, calorie bruciate, del battito cardiaco e di quante volte mi alzo in un giorno.
    Il mio sbaglio è stato prendere il modello Series 1, perchè non ero convinto della sua vera utilità per me, e quindi per risparmiare 100€ rispetto al modello più completo e altri 60 € di sconto da mediaworld, mi sono buttato su questo rinunciando alla possibilità di usarlo in piscina. Il problema del gps non mi si pone, perchè comunque quando vado a correre o camminare prendo sempre anche l’iphone.
    Ricordo che il modello Series 1 ha tutte le caratteristiche della Series 2, (tanto che Apple li considera entrambi parte delle seconda generazione) eccetto il display più luminoso, il gps integrato, l’impermeabilità in piscina (Series 1 resiste solo agli schizzi) e una batteria leggermente più piccola, perchè il processore sebbene si chiami differentemente (SP1 E S2) è lo stesso (stessa CPU dual core e stessa GPU) senza la presenza dell’antenna gps integrata.

  • Francesco Di Tinco

    Ho un Gear s2. fa il suo dovere, e l’ho pagato una porcheria.

  • Lorenzo Riviezzo

    attualmente Mi band 2 ma prima anche la 1s. trovato benissimo con entrambi.

  • Maurizio

    Ho posseduto il primo LG con Android Wear carino ma un po’ limitato, poi sono passato al Pebble ottimo ma dovetti renderlo per un problema alla batteria.
    Ora vivo sereno con un TomTom Runner 2 ottimo per fare attività fisica tra cui il nuoto con applicazione Android molto ben fatta. Unico limite non riceve notifiche anche se a me non interessa particolarmente. Prossimo acquisto finanze permettendo Garmin Fenix 5.

  • Leonardo

    Moto 360 prima generazione, smartwatch che fa ancora la sua figura al polso, lo uso ogni giorno, unica pecca è il fatto che con la batteria si ricopra 1 giornata soltanto

  • pigno

    Possiedo un Amazfit huami, utilizzato come fitness tracker, come smartwach meno, più che altro perché non posso indossare oggetti durante l’orario di lavoro, quindi in generale non porto orologi. Preciso abbastanza nella corsa e nel trail running, meno dal punto di vista ciclismo, mi trovavo meglio con il polar. Rilevazione battito cardiaco ovviamente é quel che é dal polso, ma facendo corsa amatoriale per me basta. Come funzione smart mostra notifiche e chiamate, il meteo e la musica ma solo se caricata tramite pc. In sostanza é una mi band con un pochino di display in più, però fa il dovere per cui l’ho presa.

  • Obi-Wan

    Ho 2 smartwatch e 3 smartband
    Se non conto i Fitbit sostituiti che sono al quarto.

  • catta87osx

    Io ho un Garmin Vivoactive HR che uso principalmente per lo sport e il monitoraggio del battito cardiaco (tutto il giorno). Devo dire che sono rimasto piacevolmente stupito dalle diverse possibilità di monitoraggio delle attività e dalla precisione. Un po’ carente invece nella parte di “smartwatch”, dove spesso perde per strada delle notifiche e la vibrazione non è molto forte. Tutto sommato, molto soddisfatto del mio acquisto!

  • Davide Scarioni

    Uso tutti i giorni il mio Pebble Classic e sono già triste per quando non funzionerà più.. Non ho ancora trovato una valida alternativa.

  • dgero83

    Io uso un Sony smartwatch 3 e una mi band. Nel sondaggio non si possono mettere entrambi ma ma la mi band è utilissima come sveglia e contapassi. Lo smartwatch per tutto il resto.

  • Karellen

    Il massimo della tecnologia che ho al polso è un suunto core, non smart, che come apice di funzionalità ha barometro, altimetro e bussola. Orologio che uso poco peraltro, i miei altri orologi sono meccanici, preferibilmente manuali, la maggior parte anche senza data. Solo per portare le notifiche al polso (di cui non sento minimamente necessità) non ho intenzione di avere al polso qualcosa da caricare ogni giorno e che abbia uno schermo che deve essere attivato per vedere l’ora… Sotto il mio punto di vista quindi pebble era il migliore, ma sappiamo bene come è andata…