Nuovo report IDC: Xiaomi spodesta Fitbit dal trono della classifica dei wearable

Vezio Ceniccola

Il mercato dei wearable non è mai stato florido come in questo periodo, e l’ultima analisi di IDC lo dimostra senza mezzi termini. Il report fa riferimento al Q1 2017 e snocciola cifre impressionanti: sono stati ben 24,7 i milioni di dispositivi indossabili spediti nel corso dei primi quattro mesi dell’anno, con un incremento del 17,9% rispetto allo stesso periodo del 2016.

La cosa più curiosa è, però, legata alla classifica delle aziende che hanno venduto più prodotti indossabili nel Q1 di quest’anno, che segna un cambio al vertice inaspettato. Al primo posto, davanti a marchi prestigiosi come FitBit ed Apple, troviamo niente di meno che Xiaomi!

L’azienda cinese ha spedito circa 3,6 milioni di wearable, stessa cifra di Apple e poco più dei 3 milioni di prodotti spedititi da FitBit. Seppur in lieve calo rispetto allo scorso anno, Xiaomi si prende la leadership del mercato con un market share del 14,7%.

Fuori dal podio si piazzano Samsung e Garmin, che hanno spedito poco più di 1 milione di dispositivi a testa, ma in questo caso solo l’azienda coreana può sorridere. È, infatti, suo il primato alla velocità di crescita nel mercato, grazie ad un incremento del 90,8% rispetto alla scorso anno, maggiore anche rispetto al 64,1% registrato da Apple.

LEGGI ANCHE: BlackBerry: a breve potrebbero arrivare wearable

Come sottolineano gli analisti di IDC, la perdita del primato da parte di FitBit è causata dalla fase di transizione che sta attraversando l’azienda, e che la porterà presto ad espandersi in altri settori e mercati. Intanto, Xiaomi e Apple ne approfittano, e così pare possa fare anche Samsung nei prossimi mesi.

Via: FoneArenaFonte: IDC
  • Obi-Wan

    io sono al terzo charge hr rotto. Stavolta prima del cinturino ha ceduto altro.
    Ho preso il miband 2 per sostituirlo. Dal 31 è disperso a milano tra posta e dogana

    • PasquAle

      Io lo acquistai da Amazon a dicembre, proveniva dall’Inghilterra, ci ha messo 8gg (festivi inclusi), lo pagai qualcosina in più di quanto lo si trova oggi però ne è valsa la pena!
      Accoppiato all’app Mi Band Tools è perfetto anche nella gestione delle notifiche!
      Autonomia media 10-11gg, precisione contapassi sorprendente!

  • Dr.Oak

    La verità è che i wearable sono inutili. I 20€ di xiaomi per levarsi lo sfizio sono più che sufficienti e i numeri lo dimostrano.

    • Tiwi

      che gli smartwatch non siano proprio utilissimi, magari ci sta, ma per le fitband, il discorso è diverso..se sei uno sportivo, sono molto comode, e il prezzo è cmq contenuto..dai 20 euro di xiaomi, ai 100-200 di marche-modelli più blasonati e completi

      • Dr.Oak

        Forse avrò esagerato dicendo che sono totalmente inutili. Professionisti che devono ricevere e rispondere rapidamente alle mail o gli sportivi che hanno bisogno di rilevazioni precise per vari sport possono avere ragione di acquistarlo. Però rimane un prodotto utile e indispensabile a una nicchia ristretta, non per la massa…

        • Tiwi

          vero..certo è che, per 20 euro, la mi band che ti fa da contapassi, sonno, notifiche, orologio etc..ci sta, e anche per la massa ;D

        • Obi-Wan

          io non è che sono poi tanto sportivo, ho preso il charge hr per tenere conto della situazione mentre tentato di mettermi un po in forma.
          Se non ci metti tu la voglia sono inutili, ma comunque mi è servito.

  • Tiwi

    vero che sono grandi numeri..ma bisogna ricordare che xiaomi vende fitness band da 20 euro, fitibit e gli altri, minimo a 100 euro..