L’azienda di Andy Rubin ha brevettato un nuovo concept di smart glasses per l’AR

Vezio Ceniccola

Andy Rubin ci ha preso gusto. Dopo la presentazione ufficiale del nuovo Essential Phone e dell’assistente domestico anti Google Home sempre a marchio Essential, pare che la famiglia dei prodotti dell’azienda fondata dal co-fondatore del progetto Android potrebbe allargarsi in futuro anche con un bel paio di smart glasses.

Il concept dei nuovi occhiali intelligenti di Essential, scovato dal sito Patently Apple, è incluso in uno dei brevetti registrati dall’azienda. A quanto sembra dalle immagini diffuse in rete, il dispositivo dovrebbe essere dotato di una fotocamera per scattare foto e registrare video, mentre sulle lenti dovrebbero comparire informazioni e immagini grazie alla tecnologia di realtà aumentata, aiutata anche da una retro-camera per il tracciamento degli occhi.

Un po’ come i defunti Google Glass, gli occhiali di Essential dovrebbero puntare proprio sull’AR per sfondare sul mercato. Lo stesso brevetto riporta un esempio di uso tipico, citando la possibilità di sfruttare la realtà aumentata all’interno dei negozi per riconoscere i codici a barre dei prodotti e controllare se esistono prezzi inferiori online.

LEGGI ANCHE: Snapchat Spectacles, la recensione

Bisogna nuovamente sottolineare che si tratta solo di un concept, ma le possibilità sono davvero molto interessanti. Con il lancio di Essential Phone e Home, Andy Rubin ha dimostrato che la sua azienda non scherza, e vuole ritagliarsi un posto di rilievo nel mercato tecnologico. Riportare in vita l’idea di smart glasses dopo il fallimento di Google potrebbe essere una scelta rischiosa, ma potrebbe anche rivelarsi la mossa giusta per anticipare la concorrenza.

Via: The Verge