CoopVoce e PosteMobile annunciano il roaming gratis in UE (prima di TIM e Vodafone!)

Giuseppe Tripodi

Com’è ormai noto, grazie alla nuova normativa europea, dal 15 giugno 2017 il roaming all’estero sarà gratuito all’interno dell’Unione Europea. Ad onor del vero, i clienti Wind e Tre possono già varcare i confini nazionali senza preoccuparsi , in quanto i due gestori hanno già abolito i costi di roaming. Non ci sono stati ancora annunci formali da parte di TIM e Vodafone (i quali, comunque, saranno obbligati per legge ad eliminare i costi all’estero), ma adesso iniziano ad arrivare le prime adesioni da parte degli operatori virtuali, in particolare CoopVoce e PosteMobile.

Si tratta di una notizia importante, poiché secondo la legge europea, gli operatori minori possono chiedere una deroga di un anno, nel caso in cui l’abolizione dei costi di roaming comporti perdite superiori al 3% del fatturato annuale.

LEGGI ANCHE: Roaming in UE: tutto quel che volete sapere

Tuttavia, sembra che questo non sia il caso dei MVNO italiani: secondo quanto riferito dai colleghi di MVNONews, infatti, la maggior parte degli operatori virtuali italiani aderirà dal 15 giugno, senza chiedere alcuna deroga.

Nel frattempo, possiamo riportare felicemente che entro qualche settimana i clienti CoopVoce e PosteMobile potranno utilizzare i propri bundle di chiamate, SMS e dati anche all’estero. Qualora abbiate qualche viaggio in programma, vi suggeriamo di contattare il servizio clienti dell’operatore per accertarvi che non sia necessario disattivare prima qualche opzione per il roaming, onde evitare di incappare in addebiti imprevisti (come è successo al nostro Nicola).

Via: MVNONews