KGI: la produzione di iPhone 8 potrebbe essere rimandata fino a novembre

Giuseppe Tripodi

Nelle ultime settimane abbiamo parlato spesso di iPhone 8 ma, appurato che avrà un grande display OLED, doppia fotocamera e tutto il resto, quel di cui si discute più spesso è: quando arriverà? Appena due giorni, fa un report di Digitimes in controtendenza assicurava che la produzione partirà regolarmente a breve e che il nuovo smartphone della mela sarà in vendita da ottobre. Ci piacerebbe illuderci che sia così ma, d’altra parte, quasi tutte le altre fonti suggerivano ritardi e adesso il famoso analista Ming-Chi Kuo di KGI Securities sostiene che possiamo aspettarci il peggio (worst scenario).

Secondo Kuo, infatti, stanno crescendo le probabilità che Apple non riesca a risolvere a breve i problemi di produzione legati al nuovo hardware: per questo motivo, l’analista ha diminuito le sue previsioni di vendite (da 100-110 milioni a 80-90 milioni) e sostiene che la produzione del nuovo iPhone potrebbe tardare fino ad ottobre/novembre, molto più tardi rispetto al solito (agosto/settembre).

LEGGI ANCHE: Apple ha venduto meno iPhone del previsto, ma molti più Apple Watch rispetto al passato

Con ogni probabilità iPhone 8 verrà comunque presentato a settembre, insieme ad iPhone 7s e 7s Plus, ma sembra sempre più verosimile pensare che Apple non riuscirà a soddisfare le richieste di vendite, specialmente nei primi tempi: il nuovo smartphone potrebbe anche arrivare in vendita entro la fine dell’anno, ma anche se così fosse è molto probabile che non riuscirete ad acquistarne uno fino al 2018.

Via: 9to5Mac