L’utente medio usa 30 diverse app ogni mese, ma quelle giornaliere sono solo 9 (foto)

Vezio Ceniccola

Il nuovo report di App Annie sull’utilizzo delle app su smartphone, aggiornato questa settimana, ci indica un dato ben preciso: gli utenti usano di più i software installati sui loro dispositivo rispetto al passato.

Nel corso del mese, un utente medio usa circa 30 diverse app, che rappresentano il 30-50% delle app complessive installate. La media giornaliera è invece di sole 9 app, cosa che conferma quasi esattamente la proporzione di 30:10 tra le app usate mensilmente e quelle usate giornalmente, già riportata in un’analisi di Nielsen nel 2015.

Per quanto riguarda le nazioni in cui si usano più applicazioni diverse, vincono a man bassa India, Brasile e Cina, mentre l’Italia è fuori dalle prime 10. Leggermente diversa la classifica per il tempo di utilizzo, dove domina la Corea del Sud – oltre 3 ore di utilizzo giornaliero –, con Brasile di nuovo secondo e Messico sul terzo gradino del podio.

Gli utenti iPhone usano più app rispetto a quelli Android, che invece preferiscono di gran lunga i giochi, ma i servizi più usati sono praticamente gli stessi per le due piattaforme: a parte quelle della categoria strumenti, le app più sfruttate sono quelle che riguardano social, comunicazione e produttività.

LEGGI ANCHE: Altri dati negativi per il settore tablet

L’ultima curiosità riguarda il tempo speso nelle top app, ovvero quelle più scaricate. Meno del 20% del tempo di utilizzo complessivo viene passato in questo tipo di app, tra le quali ci sono anche Facebook, WhatsApp e altri servizi famosi, segno che gli utenti fanno un utilizzo abbastanza ampio anche di software meno noti.

Potete trovare ulteriori dati e tabelle riassuntive nelle immagini proposte in galleria o al seguente link, dove si può scaricare l’intero report di App Annie.

Via: TechCrunch