Il CEO di Fitbit nega che ci saranno ritardi sul loro smartwatch

Giuseppe Tripodi -

Quello che vedete nell’immagine di apertura è un render di quel che dovrebbe essere lo smartwatch di Fitbit: è trapelato online qualche giorno fa e la fonte che ha condiviso con Yahoo! Finance l’immagine e qualche dettaglio in più sul prodotto, aveva parlato anche di gravi problemi di produzione, che avrebbero ritardato sensibilmente il lancio del dispositivo.

Fino a poco tempo fa, infatti, i rumor riferivano di un lancio entro l’estate, mentre le ultime notizie in merito suggerivano una presentazione autunnale.

Tuttavia, commentando i ricavi aziendali per il primo trimestre del 2017, il CEO e co-fondatore di Fitbit James Park ha negato che ci saranno ritardi sullo smartwatch. Questo non vuol dire necessariamente che lo vedremo a breve (dopotutto, non sappiamo quando Fitbit avesse intenzione di svelarlo), ma è sicuramente una nota rassicurante, considerando che Yahoo! aveva parlato di serie problematiche nello sviluppo.

Ma la nota forse ancor più interessante è che, nonostante le numerose indiscrezioni, fino ad ora non c’erano ancora stati annunci ufficiali: ma adesso che ne ha parlato anche il CEO, possiamo dare la cosa per assodata.

LEGGI ANCHE: Xiaomi ha lanciato un clone dell’Apple Watch da 70€

Ma torniamo a parlare degli incassi dell’azienda: nel trimestre conclusosi a fine marzo, Fitbit ha venduto tre milioni di dispositivi, con un ricavo di 299 milioni di dollari: meno dello scorso anno, ma superiore alle previsioni degli analisti (che stimavano circa 279 milioni di dollari).

Supportato anche da questi numeri, Park si è detto ottimista a proposito del nuovo smartwatch, sostenendo che Fitbit ha una visione ben precisa: il dispositivo punterà tanto su fitness, batteria ed esperienza utente.

Via: TheVerge