Apple ha venduto meno iPhone del previsto, ma molti più Apple Watch rispetto al passato

Giuseppe Tripodi - La Cina ha perso interesse negli iPhone e, per questo, Apple non ha raggiunto le aspettative di Wall Street

La società di Cupertino ha pubblicato il consueto report in cui annuncia l’andamento delle vendite dell’ultimo trimestre fiscale, conclusosi il 31 marzo 2017. Al contrario di quanto avviene di solito, questa volta Apple non ha mantenuto le aspettative di Wall Street: gli analisti, infatti, prevedevano 52 milioni di iPhone, mentre il numero di smartphone della mela venduti si è fermato a 50,8 milioni.

Tim Cook ha riferito a CNBC che ad Apple hanno effettivamente riscontrato discrepanze rispetto al comportamento degli acquirenti degli anni precedenti, ma questo potrebbe essere dovuto anche alla grande attesa dei fan per iPhone 8. Questo nuovo e innovativo dispositivo della mela è infatti atteso entro la fine dell’anno anche se, stando agli ultimi rumor, le aspettative potrebbe essere disattese: pare, infatti, che il nuovo iPhone con display OLED potrebbe tardare fino al 2018.

Ma a dirla tutta c’è un altro, enorme fattore che ha portato ad una diminuzione nelle vendite rispetto all’anno precedente (nello stesso trimestre del 2016 sono stati venduti 51,2 milioni di unità): il calo di interesse degli acquirenti cinesi verso il melafonino. Rispetto al Q1 2016, infatti, le vendite di iPhone in Cina sono diminuite del 14%. A conferma di questo dato, Tim Cook ha confermato che, non includendo i dati relativi alla Cina, le vendite di iPhone negli ultimi tre mesi sono cresciute.

LEGGI ANCHE: Con iOS 11, Apple Music si darà ai video

In ogni caso non c’è troppo di cui preoccuparsi: Tim Cook e soci non finiranno a fare l’elemosina, considerando che i ricavi dell’ultimo trimestre sono stati 52,9 miliardi di dollari. La cifra è persino superiore a quella dell’anno scorso (50,56 miliardi) e questo incremento del 4,6% potrebbe essere dovuto anche alla vendita di Apple Watch.

Nonostante Apple non comunichi dati precisi circa le vendite degli smartwatch (che finiscono in una categoria generica Altri prodotti, che include anche accessori, Apple TV e altro), Tim Cook ha annunciato che le vendite di Apple Watch sono quasi raddoppiate rispetto allo scorso anno.

Il CEO ha anche aggiunto che i ricavi dei soli dispositivi indossabili Apple (Apple Watch, cuffie Beats e AirPods) sono stati pari a 5,1 miliardi di dollari: solo questa cifra sarebbe sufficiente per entrare nella Fortune 500 (sì, ad Apple bastano gli incassi di qualche accessorio per competere con alcune delle 500 aziende statunitensi con maggior fatturato).

Non neghiamo che saremmo davvero curiosi di conoscere dati più precisi per quel che riguarda le vendite di Apple Watch, ma il riassunto è sempre lo stesso: nonostante il calo in Cina, Apple continua ad andare a gonfie vele e, considerando il prossimo lancio di iPhone 8, ne vedremo ancora delle belle.

Via: TheVergeFonte: PhoneArena