Fitbit al lavoro sull’ecosistema per il suo nuovo smartwatch

Giuseppe Tripodi Riuscirà a non deludere i simpatizzanti Pebble?

Nonostante il tentativo con il Blaze, non si può dire che Fitbit si sia mai dedicata concretamente agli smartwatch, puntando principalmente a fitness tracker e dispositivi per sportivi. Tuttavia, è evidente che da qualche tempo l’azienda abbia deciso di puntare proprio sugli orologi intelligenti, come confermato dall’acquisizione di Pebble.

A tal proposito, secondo quanto riferito da The Verge, che cita due anonime fonti vicine all’azienda, Fitbit non si concentrerà solo sul reparto hardware e, oltre a GPS e impermeabilità, la società sta lavorando molto sull’ecosistema e le app di terze parti.

Il co-fondatore di Fitbit, James Park, recentemente ha dichiarato che la società lancerà presto un app store per i suoi dispositivi indossabili, ma è possibile che questo negozio virtuale non arrivi in tempo per il lancio del nuovo smartwatch Fitbit che, come confermato anche da Yahoo Finance, potrebbe essere lanciato in autunno.

LEGGI ANCHE: Un update di Pebble potrebbe prolungare la vita agli smartwatch dell’azienda

Per questo motivo, Fitbit potrebbe seguire un approccio à la iPhone, presentando lo smartwatch con alcune app sviluppate dall’azienda e aprendo uno store virtuale per gli sviluppatori solo successivamente. Inoltre, pare che la società potrebbe fornire delle cuffie Bluetooth con il proprio smartwatch, probabilmente per essere utilizzate durante gli allenamenti, lasciando a casa lo smartphone.

Tuttavia, ci sono ancora voci piuttosto contrastanti e, ad esser sinceri, non sembra ancora che Fitbit abbia deciso che strada intraprendere e su quali funzioni puntare: ci auguriamo però che da qui a un paio di mesi la situazione cambi, anche perché sono molti i fan Pebble non troppo felici dell’acquisizione ma che aspettano la prossima mossa dell’azienda.

Via: TheVerge