Anche la GPU di iPhone 8 sarà sviluppata da Apple

Giuseppe Tripodi - Ma Imagination Technologies non è entusiasta di questa novità.

Apple ha sempre puntato molto sulla produzione dei componenti: sin dal primo iPhone, infatti, la società di Cupertino ha sempre sviluppato autonomamente il proprio SoC, affidando però a terzi la realizzazione del chip grafico. Tuttavia, sembra che per iPhone 8 Apple si occuperà personalmente anche della GPU e la conferma arriva da un comunicato ufficiale di Imagination Technologies, azienda che produceva i processori grafici PowerVR, utilizzati fino allo scorso anno da iPhone e iPad.

L’azienda ha infatti dichiarato che Apple lavorerà indipendentemente sul proprio chip grafico, al fine di controllare la produzione, e ridurrà le future collaborazioni con Imagination Technologies.

Si tratta di un duro colpo per la società britannica, di cui circa metà degli introiti provenivano proprio dagli accordi con Apple e dai costi in licenza sugli iPhone e iPad venduti. Inoltre, la mela morsicata possiede l’8% della compagnia e, in passato, circolarono rumor relativi ad una possibile acquisizione, che si concluse però in un nulla di fatto.

Stando a quanto dichiarato da Imagination Technologies, Apple potrebbe quindi implementare la propria GPU nel prossimo SoC della serie A (Apple A11), proprio come fa da anni per le CPU, che vengono sviluppate partendo dall’architettura ARM.

LEGGI ANCHE: Apple potrebbe portare la tecnologia True Tone anche sugli schermi dei prossimi iPhone

Tuttavia, sviluppare da zero un processore grafico è un’operazione ben più complessa del personalizzare un’architettura CPU ottenuta in licenza (da ARM) e, evidentemente, Imagination Technologies teme che la società di Cupertino possa sfruttare impropriamente brevetti, proprietà intellettuali e know-how di cui è venuta a conoscenza dopo anni di collaborazione.

A tal proposito, nel comunicato di Imagination Technologies, si legge:

Apple non ha fornito alcuna prova per sostenere che non avrà più bisogno della tecnologia di Imagination, senza violare brevetti, proprietà intellettuali e informazioni confidenziali. Imagination ha chiesto una testimonianza in merito, ma Apple si è rifiutata di fornirla.

Inoltre, Imagination ritiene che sarà estremamente difficile progettare una nuova architettura GPU dalle basi senza infrangere diritti sulle proprietà intellettuali.

Insomma, sembra che oltre ad una nuova GPU made in Apple possiamo aspettarci anche una nuova battaglia legale per i brevetti: non ci rimane che aspettare la risposta della mela e scoprire cosa ha in programma per il suo nuovo processore grafico.

Via: TheVergeFonte: Imagination Technologies