Telegram annuncia le chiamate vocali: criptate, cristalline e “intelligenti”

Giuseppe Tripodi -

Dopo l’avvistamento sulla versione beta, Telegram ha ufficialmente annunciato che le chiamate vocali sono in fase di rollout in Europa Occidentale (quindi anche in Italia).Per le chiamate audio, Telegram punta tutto su tre punti fondamentali: sicurezza, qualità audio e intelligenza artificiale.

Quest’ultimo punto è probabilmente quello che incuriosisce di più, quindi vediamo di spiegare meglio cosa si intende: ogni volta che eseguite una chiamata su Telegram, una rete neurale analizza decine di parametri (tra cui tipo di rete, ping, pacchetti persi, velocità della connessione etc) per comprendere come ottimizzare la qualità delle chiamate in futuro. A scanso di equivoci, ovviamente l’intelligenza artificiale non può accedere al contenuto della conversazione, che rimane perfettamente sicura e protetta da criptazione end-to-end.

A proposito di criptazione, come sempre Telegram punta moltissimo sulla sicurezza e garantisce che nessuno potrà accedere ai contenuti delle vostre chiamate. Inoltre, aggiunge una chicca davvero notevole: per verificare che la chiave di criptazione sia la stessa dell’interlocutore (e che quindi la chiamata sia sicura) basta confrontare quattro emoji. Nonostante possa sembrare una cosa da poco, chi punta davvero sulla sicurezza non dovrà più perdere tempo con lunghe stringhe di codici da verificare.

Inoltre, Telegram promette chiamate rapide e chiare, grazie all’utilizzo di diversi server sparsi per il mondo e l’utilizzo di codec audio che contribuiranno al risparmio del traffico dati.

LEGGI ANCHE: Come attivare le chiamate vocali su Telegram Beta su Android (Download APK)

Dulcis in fundo, il team assicura che l’interfaccia per chiamare è semplice e immediata: su iOS c’è un nuovo tab dedicato, mentre su Android la schermata è accessibile dal menu a sinistra. Inoltre, aprendo un contatto, troveremo l’icona per eseguire una chiamata audio criptata tramite Telegram.

Piccola nota a margine: l’aggiornamento alla versione 3.18 (che porta le chiamate vocali) introduce anche la possibilità di modificare la qualità dei video inviati.

L’aggiornamento è già disponibile per tutti gli utenti dell’Europa Occidentale (Italia inclusa); nel resto del mondo, invece, l’aggiornamento arriverà nei prossimi giorni.