Chi gioca ancora a Pokémon GO? Ce lo svela comScore

Giuseppe Tripodi -

Vi ricordate di Pokémon GO? Siamo sicuri di sì, così come siamo sicuri che non avete dimenticato quelle due settimane o poco più in cui persino vostra nonna andava in giro con gli occhi fissi sullo smartphone a lanciare pokéball a Pidgey e Rattata. Ma chi gioca ancora a Pokémon GO?

A questa domanda ha provato a rispondere comScore (anche se con cifre relative al solo mercato statunitense); quando il gioco è stato lanciato, a luglio, ha toccato quasi subito il picco massimo di utenti: dopo una settimana, il 13 luglio, Pokémon GO contava ben 28,5 milioni di giocatori (solo negli USA). Tuttavia, com’era prevedibile, col tempo questo numero è diminuito costantemente e, ad oggi, “solo” 5 milioni di utenti continuano a giocare stabilmente a Pokémon GO (dato aggiornato al 30 dicembre).

LEGGI ANCHE: Nuovo evento in Pokémon GO: ecco il Festival dell’Acqua

Di questi, il 60% hanno un’età compresa tra i 18 e i 34 anni: tra i nostri lettori c’è qualche appassionato che continua a lanciare pokéball e punta a catturarli tutti, seconda generazione inclusa?

Via: Re/code
  • Sebastiano

    Io continuo a giocare, anche se ho giocato un po’ meno durante l’inverno a causa del freddo milanese

  • francone

    Nessuno

  • Simoubuntu

    Io ci gioco ancora, prendo qualche pokestop e catturo qualche pokemon mentre cammino dalla metro alle aule dove ho lezione. Lo trovo un modo carino di rendere meno monotoni i tragitti a piedi quotidiani.

    • Mario Domeniconi

      Stessa cosa per quando vado a lavoro

  • Giovanni aka Maiti Gion

    Ormai solo ogni tanto quando faccio due passi in centro …
    però quando ricomincerà la bella stagione probabilmente una volta ogni tanto lo si accenderà…
    si sapeva che l’inverno non avrebbe aiutato 😉

  • Davide

    io con le solite modalità di ingress: quando fa freddo, mani in tasca e si gioca poco

    d’estate invece è sempre l’occasione di fare due passi extra 😀

  • Simone Garofalo

    Presente

  • Bonnox

    Ha smesso di importarmi quando hanno messo il blocco per le custom ROM. Ora ho l’opportunità di usarlo su un telefono più nuovo (non migliore) con una versione di android supportata ufficialmente.
    Disinstallato per sempre il giorno dopo, alla prima notifica push che mi è arrivata.

  • Marco Missere

    Io da quando ieri ho scoperto Magisk. Per “colpa” dei permessi di root non ci giocavo da settembre, e non potevo perdermi la seconda generazione, la mia preferita <3

  • boosook

    Credo che in pochi abbiano capito quanto sia stata grande Nintendo quest’anno… Pokemon Go si inseriva in un generale disegno di rilancio del marchio, portato avanti poi con Mario su ios/android, Nintendo NES Classic in edizione limitata e Zelda BOTW, tutto finalizzato al lancio della Switch. Progetto perfettamente riuscito visto il successo. Con gli effetti collaterali di guadagnare comunque un sacco di soldi da Pokemon Go e di spingere le vendite di DS e Pokemon Sole/Luna in periodo natalizio. Nintendo non ha sbagliato un colpo.

    • Dario Brenzini

      Pokemon GO è sviluppato da Niantic, non da Nintendo, ed i pokémon col NES non hanno nulla a che vedere.

      • boosook

        Pokemon go è stato sviluppato da Niantic, ma è un prodotto Nintendo visto che il franchise è di Nintendo. Semplicemente, Niantic aveva già la tecnologia. Il mio discorso non l’hai capito molto bene… i pokemon con il NES non c’entra, il NES c’entra però con il rilancio del marchio Nintendo.

  • io con l’inverno l’ho abbandonato che tra il freddo e il fatto che esco meno per camminare non avevo il modo di giocarci, inoltre ho anche poca memoria nel telefono 🙂
    ma ora che arriva il tempo bello, lo reinstallo così quando cammino, magari lo tengo attivo