Il prossimo iPhone potrebbe puntare molto sulla realtà aumentata

Giuseppe Tripodi

Tra le tante novità che verranno introdotte con il nuovo iPhone 8 (o qualunque sarà il suo nome), sembra che Apple potrebbe lavorare molto sulle capacità fotografiche: non parliamo solo di ottenere buoni scatti, ma di nuove possibilità offerta da un sensore ad infrarossi in grado di calcolare la profondità degli oggetti inquadrati. A tal proposito, secondo quanto riferito da Mark Gurman in un nuovo articolo di Bloomberg, nei prossimi mesi Apple potrebbe puntare molto sulla realtà aumentata.

Da tempo si parlava della possibilità che la società di Cupertino stesse lavorando ad occhiali smart con realtà aumentata, ma le novità potrebbero non finire qui: secondo Gurman, infatti, ci sono centinaia di ingegneri al lavoro su questa tecnologia, tra cui ex dipendenti che lavoravano su Microsoft HoloLens e Oculus.

LEGGI ANCHE: Lo spettacolare futuro in realtà aumentata di Qualcomm

Secondo quanto riferito, Apple starebbe testando la possibilità di scattare una foto e cambiare in secondo momento la messa a fuoco, dando risalto ad un oggetto dell’immagine. Inoltre, altri possibili funzioni potrebbero essere la capacità di isolare un elemento (ad esempio la testa di qualcuno) e permettere poi all’utente di ruotare l’elemento di 180°. Infine, si parla della possibilità di utilizzare la realtà aumentata per inserire effetti virtuali su oggetti o persone, in maniera simile a quanto avviene con Snapchat.

In ogni caso, il nuovo iPhone sarà solo il primo passo verso la realtà aumentata per Apple, che in futuro potrebbe lanciare un prodotto simile ai famosi Google Glass: riuscirà la mela ad aver successo dove Google ha fallito?

Via: TheVergeFonte: Bloomberg