Confronto smartphone final

Il mondo mobile è ormai un duopolio: Android e iOS unici concorrenti

Giuseppe Tripodi

Non si può certo dire che si tratti di una novità inattesa, anzi è da parecchio tempo ormai che il mercato si muove in questa direzione e il nuovo report di Katnar non è che l’ennesima conferma: Android e iOS dominano ormai indiscutibilmente il mercato, mentre Windows e gli altri sistemi operativi minori stanno lentamente scomparendo.

Stando al resoconto e alla consueta tabella riassuntiva (che trovate in fondo!), Windows è in perdita in tutto il mondo con la sola eccezione del Giappone; la presenza più importante del sistema operativo mobile di Microsoft è proprio in Italia, con un 4,4% del mercato, ma anche nel nostro paese l’OS è in calo del 2,8%, rispetto allo stesso trimestre del 2016.

LEGGI ANCHE: Italia al primo posto per smartphone contraffatti: perdite per quasi 900 milioni di euro

Al contrario, Android è in crescita letteralmente in tutto il mondo, con la sola eccezione degli Stati Uniti, dove iOS continua ad avere una fetta enorme: ben il 42% del mercato, molto più che nella maggior parte degli altri paesi. L’iPhone registra quote simili anche in Gran Bretagna (43,3%), Australia (42,4%) e Giappone (49,5%).

Proprio il Giappone è il mercato più insolito rispetto agli altri: non solo, come abbiamo già detto, è l’unico con Windows in crescita (seppur di pochissimo), ma è anche l’unico in cui Android non supera il 50%. In tutto il resto del mondo, infatti, il sistema del robottino verde è abbondantemente sopra la metà, con il picco più importante in Spagna, dove ha addirittura l’89,4% del mercato.

Fatte queste considerazioni non ci rimane che lasciarvi alla consueta tabella comparativa, dove potete trovare tutti i dati raccolti da Kantar nel trimestre conclusosi a gennaio 2017.

kantar-gennaio-2017

  • Enrico Bastelli

    Magari fosse così! In realtà il duopolio esiste solo nella fascia over 500€, in quella sotto, il monopolio Google è evidente.
    I risultati infatti si vedono, con i sistemi operativi praticamente fermi e i produttori che fanno a gara a chi ha il processore più potente, più ram più qui e più la. Ma ormai, nell’uso quotidiano (giochi a parte), sfido davvero a lamentarsi di un Qualcomm 801.

    • carlo

      Se cominciamo a dividere il mercato per fasce di prezzo per creare monopoli o posizioni dominanti non facciamo altro che create false realtà.
      Come dire che Apple ha il monopolio degli iPhone o degli all-in-one o dei laptop sopra i 2000 dollari o dei tablet sopra i 600 dollari, sono affermazioni vere, a parte quella su iPhone che è ridicola a prescindere, ma non descrivono la realtà.
      Esiste un duopolio, due aziende si sono divise la torta, ci sono posizioni dominanti sulle fasce di prezzo e sempre che la relatività del significato delle parole che sta avvelenando l’America grazie a Trump e ai suoi spin doctor non abbia fatto danni anche in italia monopolio ha un significato preciso, e di monopoli non ne esistono proprio in relazione alle piattaforme mobile.

      • Enrico Bastelli

        Carlo, non voglio alimentare polemica inutile, perché non è il caso ma:
        1) Il mercato Mobile lo segmentano TUTTI per fascia di prezzo. Come a dire, per fare un esempio delle auto, che Ferrari può essere confrontata con Lada perché sono entrambe auto.
        2) No, il monopolio in economia reale, NON significa necessariamente UN solo player ma, un player che si può comportare come se fosse solo, senza averne un danno, perché la concorrenza è risibile. Giusto in economia del tutto teorica o, in quelli che vengono definiti monopoli di fatto, ci si trova davanti davvero un solo player.
        Posto che, non mi stupirei nemmeno ci fossero accordi di non belligeranza tra i due colossi.

        E se dico che, con 300€ di budget, posso solo comperare Android, non dico una cosa falsa se, consideriamo solo il sistema operativo.

        • carlo

          si segmenta il mercato per avere informazioni su chi e come vende o guadagna, se quella segmentazione la usi per creare monopoli stai solo facendo un disservizio a te stesso.

          no, se vuoi trovare giustificazioni a quello che hai scritto liberissimo ma rimane che nel mondo della telefonia non esista un monopolio ma una situazione di posizioni dominanti per quanto riguarda le fasce di prezzo e un duopolio di fatto.

          e per finire sui 300€ crei un ulteriore falsa realtà perchè hai escluso una parte fondamentale del mercato della telefonia, che riguarda principalmente apple, il mercato dell’usato. per 300 euro si comprano iphone6 tranquillamente. nuovo compri un 5s per quei soldi se cerchi l’occasione, si è un cellulare vecchio ma molti considerano gli iphone di 2 generazioni fa come l’opzione mid range per iphone.

          poi se vuoi continuare a credere che android abbia il monopolio libero di crederlo…

          • Enrico Bastelli

            Davvero pensi che l’usato senza garanzia, di terminali di due generazioni prima sia concorrenza? Chiudo dicendo che, comunque la si voglia vedere, la bassa concorrenza non fa bene al mercato e si vede.

          • carlo

            continui a crearti scatole mentali che soddisfano la tua necessità di definizione della realtà, non ho la voglia ne il tempo di farti capire che il mondo è più articolato di quanto tu lo percepisca, ci sono necessità e esigenze che magari non ti appartengono ma sono reali e sono parte del mercato.
            Davvero pensi che l’usato senza garanzia, di terminali di due generazioni prima sia concorrenza?
            stai mischiando le carte, il mercato dell’usato è una cosa, il fatto che siano in vendita iphone nuovi ma di due generazioni fa è un’altra cosa.
            superato anche questo ennesimo tuo arbitrio… quello che io penso, e quello che tu pensi, non ha importanza, qualunque sia la risposta non cambia il fatto che il mercato dell’usato iphone è una realtà.
            comunque tu la pensi, o io la pensi, su un iphone di due generazioni fa messo a confronto di buona parte dei mid gamma android nuovi non ha importanza, per molti rimane un affare l’accontentarsi di un iphone non top di gamma, perchè non tutti hanno necessità di un top di gamma, perchè si preferisce iOS a Android.
            qua la chiudo anche io… non credo ci sia necessità di aggiungere altro.

          • Enrico Bastelli

            Visto che sei passato agli insulti, chiudo.
            Ma credimi, solo tu non consideri mercati separati i terminali per fascia di prezzo, davvero solo tu.
            Come solo tu, non pensi che un player con una quota media di oltre l’80% del mercato, non sia un monopolista “de facto” ma, immagino che tu, le definizioni le abbia lette su wikipedia.
            Ti posso garantire, che le teorie di mercato, dicono esattamente quello che ho detto io.
            Apple, vende oggi, fino al 6s e SE, se per “mercato” intendi rivenditori terzi, che vendono dei 6 o precedenti come nuovi, davvero pensi che sia rilevante? Te lo dice Kantar…no, non lo è.
            Under 300€, a meno di comperare roba vecchia, con garanzia ballerina e supporto modesto, Android è l’unica alternativa, il resto che pure c’è (ma se vuoi aggiungiamo anche Jolla ed i feature phone), non è rilevante.
            Infatti, se ti studi come si muovono i mercati in regime di monopolio per i consumatori, vedrai parecchie similitudini al mercato mobile di adesso.
            Prezzi che si adeguano, verso l’alto, innovazione estremamente rallentata e, ove possibile, obsolescenza programmata dei prodotti.

          • carlo

            sono io quello che insulta? facciamo che ti lascio a crearti le tue scatole e i tuoi monopoli… coglione. (ecco qua ti ho insultato, perché quando voglio insultare qualcuno glielo dico direttamente, senza tirar fuori le definizioni di wikipedia).

          • Enrico Bastelli

            Quanto mi piacerebbe me lo avessi detto in faccia, temo non lo avresti fatto.
            Villano.

          • carlo

            Son qua che tremo di fronte al maschio alfa… a no sto ridendo da perdere il fiato.
            Buzzurro

          • Enrico Bastelli

            Non sono io che ho iniziato ad insultare e, non ho certo la spocchia di far tremare ma, di norma, quelli che insultano dietro ad una tastiera, non hanno il coraggio di farlo in altri contesti.
            Ridi pure, resti un povero di spirito, che è stato capace solo di insultare, solo perché ha incontrato una persona con delle opinioni diverse dalle tue, magari anche a torto.
            Pensa quello che vuoi, spero tu non abbia più di 20 anni.

          • Ettore

            Enrico, massima solidarietà. Spero che questo spiacevole individuo sia sanzionato da chi gestisce il blog. A parte la sua sostanziale ignoranza delle più elementari nozioni marketing/economiche è veramente imbarazzante la modalità di conduzione del confronto.

          • Enrico Bastelli

            Figurati, capita di incontrare persone a cui saltano i nervi.
            Spero che sia molto giovane o, in una giornata storta.
            Grazie per la solidarietà.

  • Torre

    Fine della concorrenza.

  • Nonick

    Rip Tizen os, rip Ubuntu mobile, rip tutti gli os che non ce l hanno fatta

  • klau1987

    bhè ovvio…sono le uniche aziende che ci credono…wp era + che promettente, peccato che in M hanno trattato gli utenti come beta tester per 6 anni ed ora è normale aver perso tutta la fiducia. Diciamo che chi domina è li per suo merito ma ancheper demerito degli altri…

  • GianCarlo Onnis

    Wp10 è probabilmente il miglior sistema operativo per mobile insieme a IOS, il fatto che non abbia conquistato il mercato molto dipende dal cambiamento di strategia Microsoft che inizialmente puntava ad entrare nell’agone del “mobile” (da qui l’acquisizione di Nokia-mobile) per poi decidere, dismettendo in pratica la produzione dei Lumia, di cambiare totalmente strategia e puntare verso l’UWP (Windows 10 su piattaforma ARM anzichè la versione “mobile”). In pratica sono 2 anni che non vedono la luce nuovi dispositivi WP in casa MS che in questo periodo ha puntato più su la fascia business (HP Elite x3), Probabilmente tra la fine del 2017 e il 2018 vedremo introdurre i nuovi dispositivi (surface) che non sono dei semplici smartphones in quanto potranno eseguire tutte le applicazioni UWP (tranne le win32) superando il confine della app.