Una falla di sicurezza metteva a rischio account WhatsApp e Telegram

Giuseppe Tripodi -

La società di sicurezza informatica Check Point Software Technologies ha pubblicato oggi un comunicato stampa in cui annuncia una vulnerabilità dei client web di WhatsApp e Telegram. In particolare, secondo l’azienda, a causa di una falla di sicurezza, un malintenzionato avrebbe potuto ottenere facilmente l’accesso all’account, nonché la lista dei contatti e tutte le foto scambiate tramite l’app.

Per ottenere l’accesso completo a WhatsApp o Telegram era sufficiente che la vittima cliccasse su un’immagine o un video inviato dal malintenzionato, che apriva una pagina HTML contenente il malware in questione. Tuttavia, c’è da precisare che affinché questo exploit funzionasse su Telegram, era necessario che l’utente aprisse un filmato (e non un’immagine) in una nuova scheda.

LEGGI ANCHE: Scoperte 132 app Android infettate da malware… per Windows

In ogni caso, ne parliamo al passato perché Check Point ha avvertito le due aziende l’8 marzo e, da allora, sia WhatsApp che Telegram hanno risolto i problemi di sicurezza che affliggevano i rispettivi client web. Se volete saperne di più sui dettagli tecnici, vi rimandiamo al dettagliato post sul sito di Check Point.