WhatsApp avrebbe iniziato a testare una funzione per monetizzare

Giuseppe Tripodi E sì, c'è un motivo per cui c'è una mucca in copertina

Secondo quanto riferito da Reuters, WhatsApp avrebbe finalmente iniziato a testare la funzione che permetterà a Facebook di monetizzare dall’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo. Come più volte anticipato, parliamo della possibilità per le aziende di utilizzare dei profili business per interagire con i propri clienti.

Come sicuramente ricorderete, in origine WhatsApp prevedeva il pagamento di una quota annuale di 99 centesimi, ma questa modalità è stata abbandonata con l’acquisizione da parte di Facebook nel 2014.

Da allora è stato chiaro che WhatsApp avrebbe monetizzato grazie a funzioni specifiche per le aziende, seguendo un business model simile a quello già avviato per Facebook Messenger: le società potranno avere profili aziendali con cui contattare i consumatori.

LEGGI ANCHE: Lo Stato di WhatsApp arriva in Italia: la nostra video prova su Android e iOS

Come accennato, secondo le fonti di Reuters, corroborate da un recente articolo di Mashable, WhatsApp avrebbe iniziato a testare la funzione con piccole startup finanziate da Y Combinator. In particolare, attualmente l’azienda starebbe eseguendo delle prove con Cowlar, una piccola startup che produce collari smart per mucche, che tracciano i dati dell’animale.

L’azienda starebbe testando le funzionalità business per inviare automaticamente un messaggio WhatsApp ai contadini se una mucca si sta comportando in maniera inusuale.

Insomma, mucche a parte, sembra ormai palese che WhatsApp inizierà a guadagnare proponendosi come interfaccia tra gli utenti e le aziende: a questo punto non è più una questione di se ma di quando.

Via: TheNextWeb