Un brevetto Apple suggerisce grandi novità per il riconoscimento facciale

Giuseppe Tripodi

Non passa giorno (o quasi) senza che nuovi rumor sull’attesissimo iPhone 8 facciano capolineo online, contribuendo a delinare quale saranno aspetto, funzionalità e novità del nuovo top di gamma della mela. Quest’oggi non parliamo di voci di corridoio e opinioni di analisti, ma di brevetti, che rivelano possibili anticipazioni sulla fotocamera.

Nel brevetto che l’USPTO ha accordato ad Apple, infatti, si parla di una non meglio precisata tecnologia che migliora il riconoscimento del volto utilizzando informazioni relative alla profondità, basandosi sia su componenti hardware che su moduli software. Cercando di approfondire meglio, sembra che la società di Cupertino analizzerà l’immagine percependo i diversi “livelli” spaziali su cui questa si sviluppa e suddividerà in diverse “finestre” (windows) tutte le porzioni che contengono volti.

apple-brevetto-fotocamera-profondita

Questa mappatura su più piani è basata su una tecnologia che utilizza gli infrarossi sviluppata da PrimeSense, società israeliana acquisita da Apple nel 2013.

Come sempre, precisiamo che un brevetto del genere non implica necessariamente che iPhone 8 sarà dotato di una tecnologia simile, ma si tratta sicuramente di un indizio interessante e non ci stupiremmo di vedere effettivamente una fotocamera del genere sul prossimo top di gamma della mela.

Via: AppleInsider