I geosticker arrivano anche su Instagram Stories

Giuseppe Tripodi Perché non si dica che Snapchat abbia anche una sola funzione in più!

Continua la battaglia a colpi di funzioni tra Snapchat e Instagram, con quest’ultima che ancora una volta insegue il formato delle Storie e introduce nuove funzioni già viste sul social network del fantasmino giallo. In questo caso parliamo dei cosiddetti geosticker, ossia degli adesivi basati sulla posizione geografica che arricchiscono gli scatti.

Le prime città che potranno utilizzare gli sticker geolocalizzati sono New York City e Jakarta (Indonesia), alle quali certamente si aggiungeranno altri luoghi a breve.

LEGGI ANCHE: Instagram contagia Facebook: da oggi disponibili le Storie

Con l’introduzione dei geosticker (che arrivarono su Snapchat per la prima volta nel 2014), la più grande mancanza di Instagram rispetto al suo diretto concorrente sono le maschere che permettono di modificare in tempo reale il volto, aggiungendo orecchie da cane, occhioni enormi, fiocchi in testa e tutto quel che ormai sarete abituati a vedere. Tuttavia, ricordiamo che lo scorso anno Facebook ha acquisito MSQRD, che potrebbe rappresentare l’arma del social network di Zuckerberg contro le Lenses di Snapchat.

Nonostante siano limitati alle due città nominate su, i geosticker sono già disponibili nell’ultima versione dell’app, che potete scaricare subito dai badge di seguito.

App Store badge Play Store badge