Il 2017 sarà l’anno degli smartphone che diventano desktop, con Galaxy S8, il nuovo HP Elite X3 e Andromeda (foto)

Nicola Ligas -

Durante la nostra visita allo stand HP qui al MWC 2017, ci siamo imbattuti in un prototipo di quello che sarà il successore di HP Elite X3, purtroppo protetto sotto una teca di vetro (scusate i riflessi, ma erano impossibili da eliminare). Assieme allo smartphone stesso, che appare ancora più curato nel design e nei materiali del suo predecessore, HP sta sviluppando anche un lapdock, un portatile “inanimato” a cui collegare lo smartphone per utilizzare Continuum.

Parlando con i rappresentanti di HP, con quelli di Mirabook, ed in generale raccogliendo un po’ di chiacchiere e indiscrezioni che ormai circolano da mesi, ci siamo convinti che il 2017 sarà l’anno in cui gli smartphone-PC conosceranno una seconda giovinezza, dopo che la prima, rappresentata tra gli altri da Motorola e Canonical, non è andata troppo bene.

Non solo Galaxy S8 quindi, la cui modalità desktop è stata confermata da più parti, ma anche un’evoluzione di Continuum, grazie a SoC quali Snapdragon 835, e poi come non citare il famigerato Andromeda. Questo nome è stato accostato sia a Microsoft che Google: nel primo caso come erede di Continuum, il che ha un senso, nel secondo caso come una qualche unione di Chrome OS ed Android. Ma se invece l’Andromeda di Google fosse proprio il Continuum del mondo Android? 

L’ipotesi ci sembra abbia senso, anche in base ad alcune voci non ufficiali che abbiamo raccolto, e agli ultimi rumor, e spiegherebbe come mai Samsung di punto in bianco abbia deciso di lanciare una sua modalità desktop: per anticipare Google e cavalcare un trend sul quale in molti si scontreranno nel prossimo futuro. Quantomeno avrebbe più senso che le cose stessero così, piuttosto che vedere Google lanciare un nuovo sistema operativo ibrido. Voi cosa ne pensate? Ma soprattutto: vi affascina l’idea di poter usare il vostro smartphone come un PC o non vi interessa a prescindere?