WhatsApp ha attivato per tutti la verifica in due passaggi: ecco come funziona

Nicola Ligas -

Novità (anticipata da tempo) a tema sicurezza per WhatsApp, che abilita la verifica in due passaggi su Android, iOS e Windows Phone. Si tratta di una forma di prevenzione che in pratica impedisce di registrare un account WhatsApp col vostro numero, a meno che non inseriate anche un pin di 6 cifre al momento della registrazione.

Solitamente WhatsApp chiede, come unica forma di verifica, l’invio di un SMS al vostro numero di telefono, ma se qualcuno intercettasse il codice contenuto in detto SMS, potrebbe loggarsi nel vostro account (anche se comunque WhatsApp funziona solo su un dispositivo alla volta, quindi vi accorgereste che c’è qualcosa di strano, ma questo non impedirebbe al malintenzionato di turno di accedere alle vostre conversazioni).

LEGGI ANCHE: WhatsApp e la condivisione dei dati con Facebook

Con la verifica in due passaggi viene quindi introdotto un ulteriore elemento di sicurezza, in modo che, anche avendo il codice inviato via SMS, la registrazione non venga completata se prima non viene inserito anche il pin scelto da voi.

Abilitare la verifica in due passaggi è molto semplice, come illustrano gli screenshot qui sotto: basta andare nelle impostazioni di WhatsApp, alla voce Account, e premere su verifica in due passaggi. A questo punto dovrete solo scegliere e confermare il pin di 6 cifre, ed aggiungere anche un indirizzo email (non è obbligatorio, però ha un senso) per il recupero del codice nel caso ve lo dimenticaste (sì, adesso WhatsApp avrà anche la vostra mail).

Di per sé quindi non cambia nulla nel vostro utilizzo quotidiano di WhatsApp, dovrete solo ricordarvi del pin nel momento in cui andrete a cambiare telefono e vorrete aggiungervi il vostro account WhatsApp. In ogni caso una funzione in più a tema sicurezza è sempre ben gradita.

Fonte: WhatsApp
  • gcludus

    Quando attiveranno l’utilizzo su più macchine…???!!! Non ho mai capito questa limitazione..

    • Federico Marrone

      La verifica in 2 passaggi è un inizio, magari in un futuro non troppo lontano (si spera!)

      • Dario · 753 a.C. .

        Cosa centra la verifica in due passaggi con quello…

        • Luca De Nardi

          Infatti xD

        • Federico Marrone

          Per autenticare il secondo dispositivo, più sicurezza. Adesso con WhatsApp web devi avere il telefono acceso e connesso, con un multi account aumenti la sicurezza con la verifica in 2 passaggi

          • Dario · 753 a.C. .

            Ma il fatto è che la 2FA non c’entra un cazzo col multi account

    • Paolo

      è una limitazione voluta, purtroppo, vogliono tenere legato l’account alla sim e i client desktop posso girare uno alla volta per quell’account. se non fosse per la sua diffusione whatsapp non meriterebbe mezza installazione

      • Oliver Cervera ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        Sono d’accordo con te! Ma come detto da altri, fino ad un annetto e passa fa non c’era manco la E2EE. È una funzione che hanno aggiunto per rimediare alla loro obsolescenza. Il concetto base di funzionamento di Whatsapp è davvero lezzo.

    • Dario · 753 a.C. .

      L’utilizzo su più dispositivi sarebbe anche possibile, ma non il cloud visto che le chat sono E2EE

      • vincenzo

        con titanium backup funziona per dire, l’utilizzo su 2 dispositivi

        • Dario · 753 a.C. .

          Perché backuppa la chiave anche forse

    • Luca De Nardi

      Come già hanno detto gli altri, la “limitazione” che dici tu è necessaria se vogliamo usufruire della End-to-End encryption..

      • Dario · 753 a.C. .

        Non proprio. La chiave può comunque essere scambiata fra più dispositivi quindi si potrebbero usare più dispositivi. Non ci sarebbe il cloud però!

      • Luca Serri

        Fino allo scorso anno manco c’era la E2EE 😀 ma poi nulla vieta di fare come Telegram, che ti fa scegliere.

  • Marco Assini

    Al contrario del promesso Live Tracking della posizione che in verità non c’è nemmeno in tutte le beta.

  • Tiwi

    anche se copiare i concorrenti ha migliorato in parte le app del gruppo FB, rimangono sempre inferiori e indietro rispetto gli altri