Sony presenta nuovi sensori per il mobile, ottimi per il super slow-motion

Giuseppe Tripodi -

Sony è sempre stata famosa per i suoi ottimi sensori fotografici, utilizzati da moltissime aziende per il propri smartphone top di gamma (e non). Ma l’azienda giapponese adesso ha un nuovo asso nella manica: Sony ha infatti presentato un nuovo sensore CMOS, che rispetto ai precedenti spicca per essere a tre livelli e non più due. Il “terzo livello” in questione aggiunge un modulo DRAM, integrato direttamente nel sensore.

sony-triple-layer-cmos

Questo strato di mezzo con DRAM permette al sensore alte velocità di lettura delle informazioni, il che ci riporta al super slow-motion citato nel titolo: questo nuovo CMOS di Sony, infatti, è in grado di registrare fino a 1.000 frame al secondo in Full HD (ossia è otto volte più veloce del chip Sony IMX318).

LEGGI ANCHE: Come Snapdragon 835 cambierà la fotografia da smartphone

Passando alle caratteristiche tecniche, questo CMOS è da 21,2 megapixel con apertura a 1/2,3, supporta ovviamente il 4K e dà prova di sé nel filmato che potete vedere qui sotto; il video in questione è stato registrato a 960 fps e viene riprodotto a 15 fps.

Purtroppo non ci sono ancora informazioni relative a quando questo CMOS entrerà in produzione, ma non vediamo l’ora di vederlo in azione sugli smartphone che arriveranno nel prossimo futuro.

Via: XperiaBlog
  • A quale settore è destinato questo sensore?

    • Paolo

      È un sensore piccolo, presumibilmente per smartphone

      • Quindi è probabile che il prossimo top di gamma Xperia monti questo sensore con la possibilità di girare video in 1080p a 960fps?

        • Paolo

          Se non ricordo male (ma potrei sbagliare) Sony monta i suoi nuovi obiettivi prima su un suo top di gamma e poi li vende anche alle altre marche