Nuovi dettagli sui processori Xiaomi, che potrebbero arrivare con Mi 5C

Giuseppe Tripodi

Nonostante fosse originariamente atteso per il 6 dicembre, Xiaomi Mi 5C tarda ad arrivare ma la recente certificazione in Cina ci conferma che l’azienda cinese sta effettivamente lavorando a questo dispositivo. Nonostante alcuni ipotizziono la presenza di un processore Snapdragon, il Mi 5C (noto anche come Meri), in un primo momento aveva fatto molto parlare di sé per l’ipotetica presenza di un SoC prodotto internamente da Xiaomi.

A tal proposito, arrivano nuove indiscrezioni sulla famiglia di chip prodotti dall’azienda cinese, chiamati Pinecone: pare che Xiaomi stia lavorando su due versioni, V670 e V970, e il primo dei due potrebbe essere proprio a bordo di Xiaomi Mi 5C.

LEGGI ANCHE: Cara Xiaomi ti scrivo (ma forse non ti piacerà)

Parlando di specifiche tecniche, il V670 sarà un SoC di fascia medio-bassa, con architettura octa-core basata su otto CPU Cortex-A53 a diverse velocità di clock; a completare la dotazione hardware dovrebbe esserci una GPU Mali-T860 MP4, con clock a 800 Mhz. Purtroppo, secondo quanto riferito finora, il V670 sarà realizzato con processo costruttivo a 28 nm.

Tuttavia, la variante di fascia alta V970 sarà molto più interessante: secondo i rumor, potrebbe arrivare nell’ultimo trimestre di questo 2017 ed utilizzare un’architettura octa-core con 4 CPU Cortex-A73 e 4 CPU Cortex-A3, con velocità di clock comprese tra 2 GHz e 2,7 GHz; inoltre, si parla di GPU Mali G72 MP12 con clock a 900 Mhz e processo costruttivo a 10 nm.

Continuando con le speculazioni, il Pinecone V970 potrebbe essere mondato su Xiaomi Mi 6s e Mi Note 3: non ci resta che attendere un (bel) po’ di mesi per vedere cosa ha in serbo Xiaomi.

Via: GizmochinaFonte: anzhuo
  • Elektrosphere

    Il nome è orrendo

    • Dronedario

      Speriamo non sia orrendo anche nelle performance.