UE: vicino l’accordo tra stati ed operatori per il roaming gratis in Europa

Giuseppe Tripodi Secondo alcune indiscrezioni, l'accordo potrebbe essere definito nel giro di 2-3 settimane

Ancora una volta torniamo a parlare di roaming gratuito: da tempo uno degli obiettivo del Parlamento Europeo è riuscire ad azzerare i costi aggiuntivi per chi usa lo smartphone all’interno dell’Unione Europea entro il 15 giugno 2017.

Questa data riecheggia da parecchio tempo e negli ultimi mesi sono stati fatti parecchi passi avanti per consentire a tutti i cittadini europei di utilizzare il proprio bundle di chiamate, SMS e dati all’estero come nel proprio paese. Non si è ancora giunti ad un accordo definitivo ma, secondo quanto riferito dal Corriere delle Comunicazioni, mancherebbe ormai pochissimo ad un accordo definitivo tra il Parlamento Europeo, gli stati membri e gli operatori nazionali.

LEGGI ANCHE: UE: più ePrivacy per i cittadini e leggi più restrittive per Facebook, WhatsApp, Google etc

Le difficoltà nel raggiungimento dell’accordo sono dovute proprio ai gestori, specialmente quelli dei paesi più turistici, che ovviamente avrebbero una perdita economica. È infatti previsto che i costi per gli utilizzi delle strutture si “spostino” dagli utenti agli operatori: i 28 paesi stanno cercando un accordo che vada bene a tutti i gestori nazionali e a noi non rimane che attendere le prossime settimane per scoprire quali saranno le direttive europee.

Fonte: Corriere delle Comunicazioni