Synaptics lancia un nuovo sistema di riconoscimento basato su impronte e volto

Giuseppe Tripodi

Synaptics è una delle aziende più importanti quando si parla di autenticazione biometrica: buona parte dei lettori di impronte digitali in commercio, infatti, utilizzano un sistema Synaptics. Ma adesso la compagnia ha annunciato un nuovo sistema di autenticazione, basato non solo sulle dita ma anche sul riconoscimento del volto.

Questa nuova piattaforma, realizzata in collaborazione con KeyLemon, società esperta nel riconoscimento facciale, incorpora proprio due diversi tipi di autenticazione, basati sull’identificazione del volto e dell’impronta digitale.

LEGGI ANCHE: Synaptics presenta un nuovo lettore di impronte che funziona dal vetro

Si parla quindi di un sistema che verifica non uno ma due diversi dati biometrici, che devono essere confrontati con quelli immessi dall’utente per autorizzare importanti operazioni: ad esempio un pagamento ma anche, perché no, lo sblocco dello smartphone.

Inoltre, questa piattaforma sarà dotata di sistemi di tecnologie basate su un’intelligenza artificiale che verificano le informazioni ricevute: è previsto un sistema in grado di distinguere tra dita reali e finte e che verifichi il battito delle ciglia e i movimenti della testa.

Non sappiamo quando verrà introdotto questa piattaforma, ma di recente si era discusso di un sistema simile per la sicurezza di iPhone 8; tuttavia, in quest’ultimo caso probabilmente sarà realizzato dalla stessa Apple e non sarà Synaptics a fornirlo.

Via: MacRumors