Google-Plus-Logo-650x318

Le pagine AMP arrivano anche su Google+, ma solo da web

Cosimo Alfredo Pina

Google+ non sarà il social più usato, ma bisogna ammettere che BigG non è ancora pronta a mollare la presa su questo prodotto. Ce lo dimostrano i continui aggiornamenti che la piattaforma riceve e l’ultimo porta il supporto alle AMP.

Le Accelerated Mobile Pages sono quelle basate sulla tecnologia web che permette ai creatori di contenuti di ottimizzare le pagine del proprio sito per renderne il caricamento da smartphone e tablet fulmineo, fino a 4 volte più veloce e consumando fino a 10 volte meno dati.

LEGGI ANCHE: Le AMP di Google festeggiano un anno

Le AMP arrivano così anche tra i post di Google+, anche se, come spiega John Nack, solo navigando sul social da web dove i contenuti compatibili con lo standard saranno contraddistinti da una piccola icona a forma di fulmine.

Scelta un po’ strana quella di limitare la cosa alla versione web, considerando che possiamo ben immaginarci la maggior parte degli utenti attivi utilizzare la relativa app, ma questo potrebbe essere appunto solo il primo passo verso questa feature.

AMPz

Fonte: Google Plus