google-final

Google si allea con gli operatori mondiali per rivoluzionare gli SMS

Giuseppe Tripodi

Gli SMS sono una delle tecnologie più comuni ed utilizzate da tutti: ma i classici messaggi sono una tecnologia “vecchia” e da diverso tempo Google si sta impegnando per dare una nuova prospettiva agli SMS tramite l’RCS, ossia Rich Communications Services. Per chi non lo conoscesse (consigliamo vivamente una lettura da Wikipedia!), in poche parole si tratta di un servizio di messaggistica per creare un canale di comunicazione tra gli operatori che somigli molto più alla messaggistica istantanea a cui siamo tutti abituati.

Per spingere verso questa tecnologia, Google si è alleata insieme a 58 operatori e produttori in tutto il mondo e oggi, insieme a Sprint, ha lanciato i nuovi profili universali RCS, grazie al quale le normali app di messaggistica supportano chat di gruppo, condivisione foto ad alta risoluzione e tanto altro.

LEGGI ANCHE: Google Messenger major update finalmente disponibile

A partire dal prossimo anno, tutti i nuovi dispositivi con Sprint avranno l’app Messenger preinstallata e utilizzeranno il nuovo servizio di messaggistica basato su RCS.

Fonte: Google
  • Fabrizio

    E che ci sarebbe di rivoluzionario?

    • ILCONDOTTIERO

      Il Monopolio di Google ormai sono all 88% sul mobile manca poco veramente . Credo che sarà il caso di chiamarli Highlander .

    • scumm78

      la rivoluzione e’ per gli operatori mobili che ad oggi stavano perdendo il controllo delle nostre comunicazioni. Se questo “svecchiamento” dello standard sms avra’ successo allora gli operatori torneranno a guadagnare su una cosa che si era gia’ data per morta.

  • Gabriel Archangel

    Cioè, la rivoluzione sarebbe rendere gli SMS molto più simili alla messaggistica istantanea a cui tutti siamo abituati, giusto?
    E a cosa servirebbe se abbiamo già, per l’appunto, la messaggistica istantanea? .__.

    • dhabsot

      La messaggistica istantanea si basa su applicazioni di terze parti proprietarie (WhatsApp, Telegram ecc.). Con L’RCS il vantaggio è proprio il poter mandare messaggi come fossero sms, ignorando se Il destinatario abbia installato l’applicazione di messaggistica istantanea.

      • scumm78

        ad oggi che anche quella degli sms e’ un applicazione che posso tranquillamente aver disabilitato o che potrebbe non avere il supporto RCS visto che ogni brand mette le propria applicazione sms, non fa molta differenza.

    • degac

      Serve per vendere gli SMS…

  • Michel Bianchi

    Fa piacere sapere che anche cose ormai di poco uso siano ancora in svilluppo ,può tornare utile in alcuni casi questa rivisitazione del servizio

  • stewky

    La leggo come una sfida a Whatsapp è alle altre app di messaggistica.
    Whatsapp si è diffuso grazie alla facilità di configurazione e all’indipendenza dalla piattaforma.
    Questa nuova tecnologia, oltre ad avere il secondo aspetto vantaggioso, non dovrebbe avrebbe neanche la necessità di installazione app e configurazione, se come ho intuito utilizza lo stesso canale degli SMS. Più facile di così…