Google-style-transfer-webcam-930x523

Anche Google al lavoro sui filtri basati sul machine learning

Giuseppe Tripodi

Negli ultimi due giorni si è parlato molto di Prisma e, in generale, dei filtri basati sul machine learning e applicati ai video in tempo reale: ieri Facebook ha annunciato di voler includere una funzionalità simile nelle sue dirette e, poche ore più tardi, il fondatore di Prisma ha fatto lo stesso, mostrando proprio con un Live gli effetti che possono essere applicati.

Ma ad aggiungere altra carne sul fuoco ci pensa addirittura Google, che mostra una piccola demo del suo sistema per applicare filtri ai filmati in tempo reale: la cosa interessante di questo sistema è che permette di utilizzare più “strati” contemporaneamente, applicando più stili contemporaneamente e selezionando la percentuale di ognuno.

LEGGI ANCHE: Google Traduttore adesso ha un’IA che valuta le frasi per intero

Questa tecnologia ricorda molto l’esperimento DeepDream e la realtà vituale di cui vi avevamo già passato: grazie alle reti neuronali, Google aveva applicato dei “filtri” alla realtà, trasformando completamente il mondo ripreso.

BigG non ha ancora svelato grandi dettagli in merito al progetto, ma sembra che il codice sorgente potrebbe essere rilasciato con codice open source, proprio come Tensorflow, il framework per il machine learning di cui vi abbiamo già parlato in passato.

Di seguito potete trovare un esempio di questa tecnologia e un affascinante video esplicativo realizzato da Nat&Lo.

Via: VentureBeatFonte: Google