Apple iPhone 7 Plus - 7

iPhone 7: più memoria vuol dire performance migliori?

Giuseppe Tripodi

Il famoso canale YouTube Unbox Therapy ha pubblicato un video chiamato What Apple doesn’t want you to know in cui con toni un po’ da complotto si cerca di dimostrare che l’iPhone 7 da 32 GB sia più lento nel leggere e scrivere della variante da 256 GB. Trovate il filmato in fondo.

Pur volendo sorvolare sull’app utilizzata per misurare le velocità di lettura e scrittura (che non viene aggiornata dal 2012!), la verità è che non c’è nessuna sconvolgente novità dietro e che la differenza di velocità tra i due dispositivi è semplicemente fisiologica.

Come spiegato anche su How to geek per gli SSD, infatti, è normale che memorie più piccole siano più lente: questa differenza dipende dalla possibilità per il sistema operativo di scrivere in parallelo su più dischi NAND flash. Semplificando il tutto: l’iPhone da 256 GB è circa 8 volte più veloce nella scrittura rispetto al modello da 32 GB perché, semplicemente, monta 8 diverse memorie da 32 GB (32*8=256) su cui è possibile scrivere contemporaneamente.

LEGGI ANCHE: Recensione iPhone 7

Insomma: è effettivamente vero che le velocità tra il modello da 32 e quello da 256 GB possono variare, ma questo avviene per ragioni fisiche, non commerciali. Inoltre, dubitiamo fortemente che nella quotidianità vi accorgereste di simili differenze.

Via: iDownloadBlog
  • eLar

    E’ anche vero che, in ogni caso, le memoria dell’iPhone, anche quelle da 32Gb, sono molto più veloci di tutte le memorie montate su dispositivi Android (anche delle UFS 2.0), quindi nulla di sconvolgente.