Wind-logo-final

Passate a Wind con partita IVA e attivate All Inclusive Unlimited Partita Iva Limited Edition

Massimo Maiorano

I consumatori con partita IVA che intendono passare a Wind mantenendo il proprio numero su nuova SIM potranno attivare, dal 10 al 31 ottobre, la nuova offerta All Inclusive Unlimited Partita Iva Limited Edition.

L’offerta, attivabile in alcuni negozi Wind, prevede chiamate e SMS illimitati e 5 GB di dati Internet a 14,90 euro, ogni 4 settimane. Inoltre, è previsto un contributo di attivazione di 5 euro per i clienti con offerta attiva per dodici mesi; tuttavia, in caso contrario è previsto l’addebito di ulteriori 45 euro, e sottolineiamo che il contributo di cui sopra non è previsto con Telefono Incluso.

Per i già clienti e le nuove attivazioni, All Inclusive Unlimited Partita Iva resta disponibile in edizione speciale, al costo di 24 euro ogni 4 settimane. In più, con Giga Boost è possibile aggiungere 5 GB da condividere, al costo di 6 euro ogni 4 settimane (10 Giga con minuti e SMS illimitati, a 20,90 euro ogni 4 settimane).

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte Wind

La promozione Giga Boost è utilizzabile dai clienti All Inclusive Partita IVA Ricaricabile che attivano una nuova SIM in Abbonamento con uno dei piani tariffari compatibili, e consente di attivare senza costi e in promozione:

  • Internet 5 GIGA, a 6 euro ogni 4 settimane
  • Internet 10 GIGA, a 8,5 euro ogni 4 settimane
  • Internet 25 GIGA, a 14,5 euro ogni 4 settimane.

Disattivando sulla prima SIM il piano tariffario All Inclusive Partita IVA, il piano tariffario Internet rimarrà attivo sulla nuova SIM al classico costo, pari a 12, 17 e 29 euro. Qualora la richiesta di portabilità non avesse esito positivo, la promozione sconto a 14,90 euro non sarà valida, e l’offerta sarà attivata al costo di 24 euro ogni 4 settimane. In ultimo, segnaliamo che tutti i prezzi qui esposti sono da intendersi IVA esclusa.

Via: Mondomobileweb
  • oceaan5

    “Passate a wind” ha deciso il tizio che ha scritto l’articolo. Ma che titolo è??? Mah.

    • Indica un’opzione possibile per chi passi a Wind con partita IVA. Il titolo è chiaro e non credo che nessuno si sogni di prenderlo come un diktat.

      • oceaan5

        Veramente no, non indica una opzione possibile, dice “passate a wind e attivate”. Dove è l’opzione scusa?

        • Paolo Campi

          VERAMENTE un’opzione si scrive così… e NON “una opzione”

          • oceaan5

            Ma veramente fate qui??? Ahahahahah
            Avrei fatto un errore se avessi scritto UN OPZIONE, senza l’apostrofo. L’apostrofo si mette quando abbrevi, ma visto che non è obbligatorio abbreviare niente e che ho messo UNA scritto per intero, non c’è nessun errore. Visto che volevi fare il maestrino, torna a scuola che fai più bella figura la prossima volta. Ciao

          • Paolo Campi

            Nell’ortografia italiana, l’apostrofo si usa per eliminare la vocale finale di una parola che precede un’altra parola che inizia per vocale. Questa operazione viene chiamata elisione.
            Si accomodi dietro alla lavagna….

          • oceaan5

            E io ti ripeto che non c’è nessun obbligo, soprattutto visto che unA termina con la vocale A e Opzione inizia con la vocale O. Sono due vocali diverse. Ma forse a questo ci arrivi. Sento ancora il rumore delle tue unghie sul muro.

          • Paolo Campi

            In effetti la A e la O SONO DUE VOCALI.
            E l’obbligo c’è proprio perchè finisce una parola con una vocale (la A) e inizia l’altra con un’altra vocale (la O)
            PUNTO. Caso mai si compri Lei un bel paio di ventose per arrampicarsi meglio

          • oceaan5

            Guarda, sei talmente ignorante che non vale proprio la pena. Vai a rileggerti le regole di grammatica, certo io non ho intenzione di perdere il mio tempo con te. Ti rimando direttamente alla Treccani:
            – l’elisione è normale ma FACOLTATIVA quando gli articoli singolari femminili la e una sono seguiti da una parola che comincia per vocale
            una amica ▶ un’amica
            una esposizione ▶ un’esposizione

            Il punto però qui è un titolo sbagliato di un articolo che in gergo si definisce “marchetta”. Evidentemente l’autore è un tuo amico, o sei tu con account fake. Auguri, così aumenterete i lettori di sicuro.